CONDIVIDI

Atom, il mostro della galassia (Ganime, Kameba: Kessen! Nankai no daikaijû Gezora in originale) è un film del 1970, diretto da Ishirō Honda con Akira Kubo, Silvie Blondé, Atsuko Takahashi, Yoshio Tsuchiya, Kenji Sahara, Noritake Saito, Yukiko Kobayashi, Satoshi Nakamura, Wataru Omae, Yu Fujiki. È una storia di ambientazione fantascientifica. Noto negli USA con altri nomi fra i quali Yog: Monster from Space e Space Amoeba, questo film è famoso perché è l’ultimo film non-Godzilla.

Il satellite Elios-7 ritorna sulla terra posseduto da Yog(Atom nel doppiaggio italiano),il quale si impossessa di una seppia trasformandola in Gezora.Gli indigeni dell’isola dove il mostro vive ospita un gruppo di persone(tra le quali un fotografo,un antropologo ed un albergatore),i quali vengono a sapere che un altro giapponese è morto sull’isola,ucciso da Gezora.Anche il suo amico,unico testimone dell’omicidio,muore ucciso dal mostro.Un indigeno,Rico,rimane invece scioccato dall’attacco.Gezora viene più tardi ucciso grazie al fuoco.Nel frattempo Yog si impossessa di Ganime,un granchio gigante,il quale viene fatto esplodere.Durante un matrimonio Rico si risveglia e racconta che gezora era scappato all’arrivo dei pipistrelli,e Ganime all’arrivo dei delfini.Così capiscono che i mostri odiano gli ultrasuoni.Nel frattempo Yog si impossessa di Kamoebas,un tartarugone,dell’albergatore e di un nuovo Ganimes.l’albergatore da fuoco ai pipistrelli(chiusi dagli indigeni nelle caverne),ma questi escono comunque e intorpidiscono le menti di Ganimes e Kamoebas,i quali si azzuffano in uno scontro che li porterà a morire cadendo da un vulcano.Subito dopo l’albergatore,che si era ripreso,si butta nalla lava uccidendo definitivamente Yog.

Dopo la morte di Eiji Tsuburaya, i responsabili della Toho affidarono gli effetti speciali a Teruyoshi Nakano che, a detta dei critici più accreditati, non fu in grado di sostenere la pesante eredità, penalizzando quella che doveva essere una pellicola di tutt’altro genere anche grazie al regista.

Ishirō Honda (Yamagata, 7 maggio 1911 – Tokyo, 28 febbraio 1993) è stato un regista giapponese, noto ed amato in patria e considerato di culto all’estero per aver diretto alcuni episodi della serie del mostro Giapponese più famoso del mondo: “Godzilla” e aver collaborato a numerosi film di Akira Kurosawa, quindi non stiamo parlando di un regista qualunque e del solito filmetto di mostri orientali che va vista e capita.

Certamente non sarà un capolavoro di effetti speciali, soprattutto se paragonato con i film attuali che orami utilizzano tecniche ed effetti 3D rendono più realistica la scena ed ovviamente catturano di più lo spettatore, ma certamente la pellicola rappresenta un ottimo esempio di buone idee a livello di trama e di mostro/protagonista, cosa che purtroppo non possiamo dire per molti dei film odierni che si reggono solo ed unicamente sugli effetti speciali sacrificando in parte o totalmente la trama.

Sul mercato americano, il film è noto con i titoli The Space Amoeba e Yog Monster from Space.

Un film per nostalgici: con tutti i limiti e le ingenuità del caso ma che di certo non può mancare nella collezione di un appassionato di genere, mentre per tutti gli altri consiglio almeno una visione, partendo però dall’apertura mentale verso i film orientali che sono concepiti e nascono con un’ottica decisamente diversa dalla nostra.

Il film, distribuito dalla Passworld, è uscito qualche anno fa in DVD per il mercato Home Video nostrano, proponendo una traccia video in 16:9 e traccia audio in Dolby Digital 2.0, il DVD è impreziosito dal Trailer originale giapponese, da una Galleria fotografica del film, dai Manifesti cinematografici, dai Titoli di testa in italiano e da un Poster allegato alla confezione che risulta a tiratura limitata.