CONDIVIDI

Bambola meccanica modello Cherry 2000 è un film del 1987, diretto da Steve DeJarnatt ed interpretato da Melanie Griffith, David Andrews, Pamela Gidley, Laurence Fishburne, Tim Thomerson, Jennifer Balgobin, Marshall Bell, Jeff Levine, Claude Earl Jones, Ben Johnson, Brion James, Michael C. Gwynne, Jack Thibeau, Cameron Milzer, Jennifer Mayo, Robert Z’Dar, Katie Greene.

Nel 2017 l’amore tra i sessi è regolato da freddi e complessi contratti e avviene solo dietro pagamento a seconda degli accordi presi dalle due parti: per questo la maggior parte degli uomini possiede degli splendidi robot-femmine che non danno problemi e fungono da compagne ideali. Fra questi “fortunati” c’è Sam Tradwell, un giovanotto innamorato della sua amante-automa Cherry: ma un giorno la “bambola meccanica” si blocca per sempre e niente può rimetterla in movimento. Allora l’uomo decide di andare a trovarne un modello identico in un posto, la Zona 7, selvaggio, pieno di insidie e presidiato dal feroce Lester, un assassino psicopatico, e dalla sua banda. Per arrivare sul luogo Sam si mette in contatto con Johnson, un’affascinante ragazza che da sempre ha fatto la guida ed è pronta a portarlo nella misteriosa Zona 7. Ella è attrezzatissima: ha una macchina con sofisticati dispositivi per ogni evenienza ed armi potentissime e lei stessa ha una preparazione atletica non comune.

Sam ne rimane affascinato e con lei inizia l’impresa che subito rivela le sue difficoltà. Infatti Lester e i suoi li hanno avvistati e sono sulle loro tracce e pongono davanti a loro mille ostacoli. Ma nulla ferma i due coraggiosi che vengono aiutati in un momento particolarmente critico da Jake “Sei Dita”, un amico di Johnson, astuto ed abilissimo. In uno scontro decisivo i tre intrepidi vengono bloccati e Sam, fatto prigioniero dagli uomini di Lester, viene portato nello “SK Ranch”, una sorta di villaggio-harem del folle Lester che vive tra belle donne che lo adorano e lo servono, tra violenze di ogni tipo, tra stravaganze gratuite, tra diete e duri esercizi fisici. Dopo essere stato liberato da Johnson e Jake, Sam non vorrebbe più trovare una nuova Cherry poiché si sente attratto dalla bella scout, ma questa (che pure ricambia la simpatia) lo spinge a portare a termine l’impresa.

Frattanto Lester continua ad inseguirli e nella lotta Jake rimane ucciso. Giunti nella Zona 7, una Las Vegas sepolta sotto la sabbia, Sam trova la sua Cherry ed insieme a Johnson sale a bordo di un piccolo aereo per fuggire da Lester e i suoi. Il veicolo però non prende quota poiché tre persone sono troppo pesanti: allora Johnson salta a terra decisa a lasciare Sam con Cherry anche se ora sente di amarlo. Ma Sam dopo aver affrontato Lester e i suoi scagnozzi fa scendere dall’aereo l’insensibile ed ignara Cherry e fa salire Johnson: così insieme affronteranno una nuova vita sicuri entrambi di aver trovato il vero amore. Uno dei film minori dell’altalenante carriera di Melanie Griffith, nel quale muove i primi passi anche un giovane Laurence Fishburne. Ma le colonne portanti su cui poggia la vicenda sono due veterani del B-Movie, Brion James e soprattutto Tim Thomerson nel ruolo del malvagio Lester.

Da ricordare l’omaggio che viene tributato a due famosi robot cinematografici del passato: tra le carcasse di esseri meccanici del cimitero si intravvedono Robby the Robot (Il pianeta proibito) e Gort (Ultimatum alla Terra).

Introvabile per lungo tempo, Cherry 2000 è stato recentemente rieditato in formato DVD che presenta il film con traccia video in 4:3 e traccia audio in Dolby Digital 2.0. La presente edizione non contiene inserti extra di particolare e significativa rilevanza, penalizzando un pochino questa pellicola che sicuramente poteva ricevere un trattamento migliore.