CONDIVIDI

Il film che vi presentiamo oggi è “Captain America – Il primo vendicatore” è un film diretto da Joe Johnston ed come interpreti Chris Evans nel ruolo di Capitan Amrica (non nuovo a ruoli di super eroe visto che in passato ha indossato i panni della torcia umana nei due film dei Fantastici 4), Hugo Weaving, Sebastian Stan, Hayley Atwell, Toby Jones, Samuel L. Jackson, Dominic Cooper, Tommy Lee Jones, Neal McDonough, Stanley Tucci, Natalie Dormer, J.J. Feild, Anatole Taubman, Patrick Monckeberg, Richard Armitage.

L’apertura è ambientata al Polo Nord, nel presente. Un gruppo di scienziati ritrova fra i ghiacciai un misterioso oggetto dai motivi blu, bianchi e rossi.

Quindi si torna indietro al marzo 1942. Steve Rogers è un ragazzo statunitense, debole e rachitico, che vuole a tutti i costi arruolarsi nell’esercito per servire il suo paese. Dopo numerosi tentativi falliti, il dottor Abraham Erskine gli offre la possibilità di sottoporsi alla somministrazione del siero del Super Soldato, composto chimico che trasforma Steve in un soldato fisicamente superiore. Il dottor Erskine è però vittima di un attentatore dell’HYDRA, organizzazione militare finanziata da Hitler e capeggiata da Johann Schmidt; Schmidt è stato il primo supersoldato creato da Erskine, rimasto sfigurato in quanto il siero non era pronto per l’utilizzo.

Perduta la formula del siero e mancando la possibilità di creare altri supersoldati, Steve Rogers viene inizialmente usato dal governo come strumento di propaganda per l’arruolamento degli americani. Con un costume ispirato alla bandiera USA e il nome di “Capitan America”, viene presentato al pubblico come l’icona dell’America che combatte contro Hitler: partecipa a spettacoli e vengono diffusi albi a fumetti sul personaggio. Steve si sente inutile; quando scopre che il suo grande amico Bucky è disperso decide di ignorare gli ordini e di andare a recuperarlo, con l’aiuto della soldatessa Peggy Carter (di cui è innamorato) e del geniale ingegnere Howard Stark. Distrutta la prima base HYDRA e affrontato il terribile Schmidt, Steve inizia a mettere in pratica il suo vero status di supersoldato, partecipando a missioni militari contro il nazismo, capeggiando un commando di soldati eccezionalmente abili, fra cui Bucky.

Nel frattempo Schmidt ha recuperato un oggetto cubico, una fonte di energia apparentemente inesauribile, legato alla mitologia norrena, che usa per alimentare armi potentissime, intenzionato, nella sua follia, a rovesciare tutti i governi del mondo, compresa la stessa Germania. L’ultima missione di Capitan America sventa i piani dell’HYDRA; Schimdt prende in mano il cubo e viene teletrasportato in un varco nel cielo, sparendo, mentre Steve rimane a bordo di un aereo dell’HYDRA, pieno di bombe, diretto a New York. Per evitare migliaia di vittime, Steve si sacrifica facendo schiantare l’aereo al Polo Nord.

Rogers rimane così ibernato per quasi settant’anni; al suo traumatico risveglio si riprende in quella che sembra una stanza d’ospedale degli anni quaranta, ma capisce rapidamente che è una finzione, scappa e rimane allibito davanti alla New York contemporanea. Viene raggiunto da Nick Fury, che gli propone di diventare un difensore non solo dell’America, ma del mondo intero.

Che il filone dei supereroi abbia ormai dato tutto o sia agli sgoccioli è un pensiero che ultimamente si presenta spesso davanti a queste operazioni; ed invece “Captain America” riesce a differenziarsi da quanto visto finora regalando uno spettacolo diverso ma godibile come “Thor” ed il primo “Iron Man”. Innanzitutto la storia non è ambientata ai giorni nostri ma bensì durante la seconda guerra mondiale, ed è curioso vedere un supereroe immerso in una realtà storica diversa da quella contemporanea. Il protagonista poi risulta uno degli eroi più “umani” di tutto l’universo Marvel, ed è antitetico a figure un po’ spaccone come Tony Stark o il figlio di Odino (inizialmente difatti è un ragazzo rachitico senza particolari poteri se non una gran dose di coraggio e perseveranza). Elementi di novità che sono ben sfruttati da Johnston, il quale non scivola in spacconerie, dando alla pellicola più i contorni del film di avventura che non di azione (da lui in fondo ce lo si poteva aspettare).

Non è un caso che a volte durante la visione ci vengano in mente qualche episodio di “Indiana Jones” o “Sky Captain and the world of tomorrow”, piuttosto che film su altri supereroi. Insomma, “Captain America” è un buon prodotto dotato, fra l’altro, di ottimi effetti speciali (il lavoro fatto su Evans per farlo apparire smilzo è notevole). Certo una maggiore profondità nell’affrontare certi sviluppi, come la love-story tra Steve e Peggy, non avrebbe guastato, ed il finale non è proprio esplosivo. Altra nota dolente è poi il 3D, assolutamente inutile per l’uso che ne è stato fatto.

La proposta italiana per l’home video del film è articolata in ben 3 edizioni così suddivise:

•    Edizione Combo Pack che comprende il Blu Ray più il DVD più una Copia digitale per rendere il film visibile su qualsiasi piattaforma. In questa edizione gli extra (presenti sia nell’edizione Blu Ray che in quella DVD) sono così suddivisi: Commento al Film del Regista Joe Johnson, del Direttore della Fotografia Shelly Johnson e dell’Editor Jeff Ford, Speciale Marvel One-Shot: Una cosa Divertente Accaduta al Martello di Thor, Speciale L’Equipaggiamento di un Eroe, Speciale Howling Commandos, Speciale Tecnologia Aumentata, Speciale La Trasformazione, Speciale Dietro il Teschio, Speciale Le Origini di Captain America, Speciale Quattro Scene Eliminate, Trailer Cinematografico di Captain America, Trailer del Videogioco di Sega, Trailers Animato de “I Vendicatori”
•    Edizione Combo Pack che comprende il Blu Ray con il film in 3D, il Blu Ray con il film in versione standard 2D, più il DVD più una Copia digitale per rendere il film visibile su qualsiasi piattaforma. In questa edizione gli extra (presenti sia nell’edizione Blu Ray che in quella DVD) sono così suddivisi: Commento al Film del Regista Joe Johnson, del Direttore della Fotografia Shelly Johnson e dell’Editor Jeff Ford, Speciale Marvel One-Shot: Una cosa Divertente Accaduta al Martello di Thor, Speciale L’Equipaggiamento di un Eroe, Speciale Howling Commandos, Speciale Tecnologia Aumentata, Speciale La Trasformazione, Speciale Dietro il Teschio, Speciale Le Origini di Captain America, Speciale Quattro Scene Eliminate, Trailer Cinematografico di Captain America, Trailer del Videogioco di Sega, Trailers Animato de “I Vendicatori”.

In definitiva ci sentiamo di consigliare questo film a tutti gli amanti del genere Super eroistico e a quelli che amano film con effetti speciali e se siete indecisi se acquistarlo o meno, allora vi consigliamo una visione del film che saprà, sicuramente, sciogliere i vostri dubbi e saprà anche indirizzarvi su quale delle due soluzioni possibili orientarvi.