CONDIVIDI

Community è una sitcom statunitense trasmessa negli Stati Uniti d’America a partire dall’17 settembre 2009 dal network NBC. In Italia la prima stagione è trasmessa in prima TV sul canale Comedy Central del pacchetto Sky a partire dal 13 aprile 2010.

Ideata da Dan Harmon la serie è interpretata da Joel McHale, Gillian Jacobs, Chevy Chase, Danny Pudi, Donald Glover, Yvette Nicole Brown, Alison Brie, Ken Jeong, Jim Rash che compongono il nutrito cast di attori.

Il 14 maggio 2012 la NBC, dopo aver rinnovato Community per una quarta stagione, ha licenziato Dan Harmon creatore e showrunner della serie.

Jeff, un avvocato che si ritrova revocato il permesso di esercitare la professione in seguito alla scoperta che la sua laurea è priva di valore in quanto acquistata all’estero, decide di frequentare il Greendale Community College, un’università statale del Colorado dove si rifugiano tutti i reietti della società. Sciupafemmine brevettato, fin dai primissimi giorni cerca di sedurre la bella Britta Perry, una studentessa che cerca di riportare la sua vita sui giusti binari.

Tra i membri del gruppo di studio troviamo Abed Nadir, uno studente di filmografia; Shirley Bennett, una madre recentemente divorziata che va al college per la prima volta; l’ex quarterback del liceo Troy Barnes; Annie Edison, che ha una cotta incoffessata per Troy sin dal liceo; Pierce Hawthorne, un anziano imprenditore che è stato sposato sette volte. Appaiono spesso anche lo squilibrato professore di spagnolo, il Señor Ben Chang, il professore di psicologia Ian Duncan, e il sopraffatto preside Pelton, che desidera disperatamente che il suo college assomigli di più ad una vera università e si sforza eccessivamente per apparire politicamente corretto.

Lo show ha ricevuto voti molto positivi, circa 69 su 100 sul sito Metacritic ed un voto di 8.0/10 tra gli spettatori. Il critico David Bushman ha definito Community la migliore nuova serie televisiva dell’autunno.

La prima puntata della serie è stata trasmessa giovedì 17 settembre 2009, raccogliendo 7.68 milioni di spettatori. Ha mantenuto il 93% dell’audience di The Office, che era programmato in precedenza nello stesso slot temporale. La serie è stata definita un “punto luminoso per la notte” di NBC, visto che The Office era scesa del 18% rispetto alla stagione precedente, e Parks and Recreation, che lo precedeva del 30%.

Le premesse di Community si basano sulle esperienze reali vissute da Dan Harmon durane i suoi anni di studio al Glendale Community College di Los Angeles, al quale s’iscrisse principalmente per salvaguardare la sua relazione con la fidanzata dell’epoca. Esattamente come Jeff, Don entrò in un gruppo di studio formato da studenti molto diversi tra loro, i quali con il tempo sarebbero diventati alcuni dei suoi migliori amici.

Il tema musicale dei crediti di apertura di Community è At Least It Was Here dei The 88. Inoltre, sia nella serie sia negli spot pubblicitari della NBC, si sente spesso il brano Good Ol’ Fashion Nightmare di Matt & Kim.

Gran parte dei membri del cast avevano già lavorato con Dan Harmon. L’ideatore dichiarò in un occasione che quasi tutto il tempo richiesto per lo sviluppo della serie fu dedicato ai casting, anche perché alcuni degli ex compagni d’avventura, tra cui Chevy Chase (Pierce), il suo preferito, in un primo momento non mostrarono particolare interessati nei confronti dell’idea.

In aggiunta ai normali episodi, la NBC ha prodotto una serie di webepisodes incentrati sulle avventure quotidiane di Dean Pelton, le pause dallo studio, i remake cinematografici di Abed, e non solo. Tutto il materiale è disponibile sul sito ufficiale della serie.

Nel 2009, pochi mesi dopo il suo debutto, Community conquistò il People’s Choice Award come miglior nuova comedy.

Proprio in questi giorni la serie, grazie alla Sony Pictures, è arrivata nel nostro paese anche in edizione Home Video. La serie è stata raccolta e proposta in un cofanetto di 4 DVD ovviamente in versione integrale con traccia video in 16.9 e traccia audio in Dolby Digital 5.1.

Purtroppo questa edizione Home Video presenta due grosse pecche, la prima consiste nella totale assenza di contenuti extra di rilevante significato che avrebbero indubbiamente impreziosito l’edizione, la seconda dalla mancanza di una versione in Blu Ray che, nel momento in cui scriviamo, non è ne annunciata ne prevista. Due pecche che penalizzano non poco una serie che forse avrebbe meritato un trattamento migliore.