CONDIVIDI

Si è conclusa da qualche giorno l’edizione 2012 del San Diego Comic-Con Internationa, la convention annuale multi genere più grande degli Stati Uniti, interamente dedicata al mondo delle arti, del cinema, della televisione e dei fumetti.

L’edizione di quest’anno è stata ricca di incontri, di conferenze stampa, di interviste e dichiarazioni che hanno dato una ampia panoramica di quanto ci aspetterà nel prossimo anno dalle prodizioni editoriali, televisive e cinematografiche che hanno preso parte all’evento.

Tralasciando le anticipazioni del comparto editoriale, che lasciamo ai colleghi di fumetti anime and gadget, cercheremo di presentarvi a partire da oggi una sintesi degli eventi più importanti ed attesi della manifestazione.

Cominciamo questo nostro cammino parlandovi della conferenza stampa legata alla saga del Doctor Who. La serie BBC che ha fatto il giro del mondo e del tempo, nasce nel 1962 e tra varie edizioni, protagonisti e ripartenze è arrivata oggi a festeggiare il suo 50° anniversario e quale luogo migliore del Comic-Con di San Diego? A celebrare l’evento sono intervenuti in un apposito panel Matt Smith, Karen Gillan,Arthur Darvill e i produttori esecutivi Steven Moffat e Caroline Skinner.

Ma prima della festa, la tristezza per l’abbandono, durante i nuovi episodi della 7^ stagione, di Amy e Rory i due amatissimi compagni di viaggio del dottore: “Non ho smesso di piangere per due settimane“, ha detto Gillan, ricordando la sua reazione dopo l’annuncio dell’uscita dallo show del suo personaggio Amy Pond. “Ho trovato molti migliori amici in questo show” ha aggiunto. “Mi mancherà correre per i corridoi scappando da mostri immaginari.”

Moffatt ci mette il carico: “la sceneggiatura per l’episodio finale di Amy è triste in modo toccante”, e poi è proprio della vita perdere le persone e trovarne altre, in questo caso Jenna-Louise Coleman, la nuova compagna del dottore. E poi, come sottolinea Smith, “Lo spettacolo non è incentrato su noi attori, ma sul Dottore che è la vera star. Ogni settimana potrebbe accadere qualcosa di nuovo“.

Ma veniamo ora a qualche anticipazione sui nuovi episodi, in corso di riprese a Cardiff in questi giorni: due titoli saltano agli occhi, quello della première, Asylum of the Daleks (“non vedrete mai così tanti Dalek in un solo posto”), e Dinosaurs on a Spaceship, il cui titolo è molto chiaro. Nella prossima stagione, “epica come non mai”, ci sarà qualche gradito ritorno, oltre agli addii, come Jenny, Madame Vastra e soprattutto River Song, sposata durante la stagione precedente. E poi, come sempre, lo spettro della rigenerazione, fulcro della longevità della serie: “Per me – dice Smith – potrebbe essere l’ultimo anno”.