CONDIVIDI

Per una volta dimentichiamoci dei supereroi e anche dei poliziotti superpalestrati, energici e scattanti. Ellery Queen, il precursore della più celebre Signora in giallo. Questo distinto signore è in grado di risolvere i più complicati casi di crimine che, tra l’altro, gli sottopone il padre, un ispettore di polizia di New York.

Aria trasognata e distratta, ma solo apparentemente, Ellery Queen è uno scrittore che si diletta a fare il detective. I più giovani certamente lo ignorano, ma sicuramente molti tra i più adulti ricordano questo piacente giovanotto, vestito con completi di tweed e un cappello perennemente afflosciato in testa, uomo arguto, spiritoso quando necessario e dotato di fervida fantasia.

Ellery Queen è lo pseudonimo usato dai cugini Manfred B. Lee e Frederic Dannay per scrivere in prima persona i romanzi da cui è tratta la sceneggiatura per la serie tv. Nati entrambi a Brooklyn nel 1905, autori di un popolarissimo classico del poliziesco letterario americano, dopo il fortunato esordio (1928) ad un concorso letterario grazie al racconto La poltrona n° 30, i due scrittori iniziarono a produrre un grande numero di romanzi che avevano per protagonista il personaggio omonimo.

La serie tv segue fedelmente lo stile dei romanzi e, come nei libri, anche negli episodi del telefilm Ellery (interpretato da Jim Hutton) non tralascia mai di seguire la regola del “whodunit”, il genere poliziesco in cui chi legge deve indovinare il colpevole di pari passo con l’investigatore. Interpreti e personaggi principali: Jim Hutton > Ellery Queen David Wayne > Ispettore Queen John Hillerman > Simon Brimmer Thomas Reese > sergente Velie Kenneth Swofford > Frank Flannigan Sullo sfondo della città di New York, negli anni ’40, lo scrittore-detective raccoglie indizi e interroga i sospetti ma, solo alla fine e dopo averli riuniti tutti, spiega i fatti e svela il colpevole.

La particolarità di ogni episodio è proprio questo gioco ad armi pari con lo spettatore: Ellery Queen lo sfida e dialoga con lui mettendolo a conoscenza di quasi tutti i fatti. Nel cast troviamo David Wayne nei panni di Richard, il papà del protagonista, e Simon Brimmer in quelli di John Hillerman, il presuntuoso antagonista del detective, personaggio che tenta sensa sosta di soffiargli, maldestramente, i casi. Nove anni dopo la conclusione della serie tv, 26 episodi prodotti e trasmessi nel ’75 dalla NBC, gli autori Peter Fischer, Richard Levinson e William Link crearono l’omologo femminile di Ellery, ovvero Jessica Fletcher, impersonata da Angela Lansbury ne la Signora in giallo.