CONDIVIDI

Quarta ed ultima puntata della nostra carrellata sui film più interessanti ed attesi del 2012. Negli articoli che hanno preceduto quello odierno, abbiamo parlato di molti film, alcuni noti, alcuni semi sconosciuti altri tratti dal mondo dei fumetti oggi toccheremo un po’ tutti i generi ed anche questa volta cercheremo di darvi titoli che stimolino la vostra curiosità, così come hanno stimolato la nostra.

Skyfall

Stiamo parlando del 23esimo film di 007. Attualmente il film è in avanzato stato di lavorazione e l’uscita, salvo slittamenti e ripensamenti dell’ultima ora, è prevista per il prossimo 9 Novembre di quest’anno, giusto in tempo per il cinquantesimo anniversario di Agente 007 – Licenza di uccidere.

Alla regia troviamo Sam Mendes, mentre Daniel Craig torna a vestire per la terza volta i panni di 007 ed assieme a Judi Dench, Ralph Fiennes, Javier Bardem, Naomie Harris, Simon Russell Beale, Berenice Marlohe, Ben Whishaw, Helen McCrory, Rory Kinnear, Albert Finney promette di regalarci tanta azione e tanta adrenalina.
Riguardo alla trama ancora non si hanno notizie, anche perché sull’argomento vige il più stretto riserbo deciso e voluto dalla produzione, decisione che noi rispettiamo. Una notizia che negli ultimi tempi sta circolando riguarda Daniel Craig.

Da quanto affermato da Michael G. Wilson produttore ed a più riprese anche sceneggiatore della saga, sarebbe stata fatta un’offerta multimilionaria a Craig per girare altre cinque film, oltre l’attuale Skyfall, nei panni di 007. Wilson prosegue nelle sue dichiarazioni affermando: “Daniel è un Bond eccezionale, un attore di talento e un grande uomo. I fan lo amano e non credo ci sia un attore migliore per interpretare la parte.”

Naturalmente si affretta a precisare che nulla è stato ancora deciso ne dalla produzione ne dall’attore stesso, visto che la lavorazione di Skyfall non è ancora conclusa, quando lo sarà e l’attore sarà a mente serena sicuramente si ritornerà sull’offerta che di sicuro è allettante che l’attore sta seriamente prendendo inconsiderazione visti anche gli ottimi rapporti con la produzione e questo lo dimostrerebbe anche un’altra affermazione di Wilson che dice: E’ un piacere averlo a bordo dato che prende il ruolo molto seriamente. Non credo ci sia davvero nessuno più appassionato di lui nel lavoro su questi film… è il sogno di ogni regista!”

Non ci è dato sapere cosa deciderà Daniel Craig, ma una cosa è assolutamente certa, un’eventuale risposta affermativa porterebbe Craig, al momento già protagonista di Casino Royale e Quantum of Solace, oltre al prossimo Skyfall, a superare il particolare record di interpretazioni del personaggio, in questo momento saldamente in mano a Roger Moore con 7 film dal 1973 al 1985, divenendo così il più longevo agente al servizio segreto di Sua Maestà.

Gravity

Dei film che vi abbiamo presentato e che vi presenteremo, questo di sicuro è il più complesso, la cui data d’uscita non è ancora ben definita, in teoria (salvo ritardi di produzione) dovrebbe avvenire verso la fine dell’anno, ma di più ne sapremo in estate, visto che le riprese partiranno il prossimo mese di maggio.

Si tratta di un Thriller Fantascientifico che vede alla regia Alfonso Cuarón ed un cast decisamente notevole con Sandra Bullock, George Clooney nei panni dei due protagonisti del film.
La dottoressa Ryan affronta il suo primo viaggio spaziale a bordo di uno Shuttle pilotato da Matt che, al contrario, di esperienza di volo ne ha maturata fin troppa ed è al suo ultimo viaggio prima di ritirarsi. Una missione di routine che si trasforma ben presto in un disastro: i due protagonisti, infatti, si ritrovano a fluttuare nello spazio e isolati dalla Terra, con scarse possibilità di essere recuperati, poco ossigeno e tempo in calo per riuscire a trovare un modo per salvarsi.

Il 60% della pellicola sarà costituito da animazione in computer grafica, come in Avatar. Si tratterà di un film in cui saranno bilanciati un’ibrida CG ed elementi in live action. La Framestone, che ha vinto l’Oscar per il suo lavoro per La bussola d’oro, si occuperà degli effetti visivi. La scena d’apertura di Gravity sarà un unico piano sequenza della durata di 20 minuti.

The Chronicles of Riddick: Dead Man Stalking

“The Chronicles of Riddick: Dead Man Stalking” è il terzo episodio delle avventure dell’antieroe galattico Riddick, nuovamente interpretato da Vin Diesel (“XXX”, “The Fast and the Furious”). Dopo il flop del sequel del cult movie “Pitch Black”, ovvero “The Chronicles of Riddick”, prodotto nel 2004 dalla Universal con un budget di 100 milioni di dollari, il terzo film sarà una produzione indipendente che torna sia alle atmosfere fanta-horror del primo capitolo sia al genere di fantascienza post-industriale e desolata.

La pellicola è scritta e diretta ancora una volta dal regista/scrittore australiano David Twohy (“Pitch Black”, “Le Cronache di Riddick”, “The Below”), creatore del personaggio: un criminale galattico, ultimo rappresentante della sua specie, in possesso di elevatissime capacità di combattimento ed in grado di vedere al buio, ma col punto debole di essere foto-fobico.

Tradito dai suoi simili e lasciato a morire su un pianeta desolato, Riddick (Diesel) combatte per la sopravvivenza contro dei predatori alieni e diventa più potente e pericoloso che mai. Ben presto i cacciatori di taglie di tutta la galassia piombano su Riddick, solo per ritrovarsi vittime del suo grande piano di vendetta. Con i suoi nemici Riddick scatena un feroce attacco di vendetta prima di tornare al suo pianeta natale Furya. Una volta raggiunto cercherà di salvarlo dalla distruzione.

Purtroppo la lavorazione del terzo capitolo della Riddick Saga sembra essere più complicata del previsto, lo conferma Michel Trudel, proprietario degli studi cinematografici di Montreal, che verso la fine di ottobre ha mandato a casa tutto lo staff che stava lavorando al nuovo film, cambiando addirittura le serrature dell’intero stabile. Motivo? Pare che la One Race Films, casa di produzione fondata da Vin Diesel, fosse in notevole ritardo con i pagamenti, fatto che costrinse Trudel ad adottare dei metodi piuttosto drastici. Di recente sembra che nelle casse della One Race Films siano finalmente arrivati i soldi e, come per magia, le porte degli studios si sono riaperte, permettendo così allo staff di riprendere la lavorazione, con ben due mesi di stop sulla tabella di marcia, il che ci fa dubitare fortemente che la tabella di marcia originaria possa essere rispettata e che il film possa uscire entro l’anno, ma nella speranza che questo avvenga, lo includiamo nella nostra lista di film più attesi ed interessanti dell’anno.

Men in Black III

Altro film, altro seguito. In questo terzo capitolo degli agenti in nero ritroviamo Will Smith, che ritorna a indossare il vestito nero dell’agente Jay, e di Tommy Lee Jones, alleggerito nel suo lavoro sul set grazie alla presenza di Josh Brolin che interpreta l’agente Kay da giovane, il resto del cast è composto da Jemaine Clement, Rip Torn, Emma Thompson, Sharlto Copley, Alec Baldwin, Gemma Arterton, Betty White, Nicole Scherzinger, Bryan Basil, mentre alla regia c’è Barry Sonnenfeld che ritorna a dirigere le avventure dei Men In Black per la terza volta.

In Men in Black 3, gli agenti J (Will Smith) e K (Tommy Lee Jones) sono tornati indietro nel tempo. Nel corso dei suoi 15 anni fra i Men in Black, J ha visto delle cose inimmaginabili, ma nulla, nemmeno gli alieni, è riuscito a sorprenderlo tanto quanto il suo enigmatico e reticente partner. Ma quando la vita di K e il destino del pianeta sono messi a rischio, l’agente J dovrà tornare indietro nel tempo per sistemare le cose. J scoprirà che ci sono segreti nell’universo che K non gli ha mai rivelato – segreti che verranno alla luce nel momento in cui si unirà in squadra con un giovane agente K (Josh Brolin) per salvare il suo partner, l’agenzia e il futuro dell’umanità. Il film uscirà negli USA il prossimo 25 maggio e poco dopo anche da noi. Con questo film si chiude la nostra carrellata dei film più interessanti ed attesi di questo 2012 appena iniziato.