CONDIVIDI

Tra le uscite in home video dei giorni scorsi, una attira l’attenzione più di tutte quella relativa al film “I Puffi (The Smurfs, conosciuto anche come The Smurfs Movie)”, un film realizzato in tecnica mista a cavallo tra l’azione dal vivo e la grafica computerizzata diretto dal regista Raja Gosnell.

Interpretato Hank Azaria, Jonathan Winters, Katy Perry, George Lopez, Alan Cumming, Anton Yelchin, Fred Armisen, Paul Reubens, Kenan Thompson, John Oliver, Wolfgang Puck, Tim Gunn, B.J. Novak, Todd Fredericks, Anna Kuchma, Adam Wylie, Jeff Foxworthy, Gary Basaraba, Gianni Musy, Paolo Buglioni, Marco Guadagno, Fiamma Izzo D’Amico, Simone Mori, Fabrizio Mazzotta, Riccardo Rossi, Roberto Gammino, Ilaria Latini, Neil Patrick Harris, Jayma Mays, Sofía Vergara

Nel Medioevo, il mago malvagio Gargamella scopre il villaggio dei Puffi, piccole creature intelligenti del sottobosco, e li costringe alla fuga. Una volta sparpagliati nell’ambiente, Tontolone si imbatte in una grotta “proibita” e 5 dei puffi lo seguono. Trattandosi, però, di un portale magico per il teletrasporto temporale, il gruppo si ritrova a Central Park, a New York. Aiutati da una giovane coppia sposata, Grace e Patrick Winslow, i Puffi cercheranno una soluzione per tornare, non senza mille peripezie, nel loro mondo e nel loro villaggio, prima che Gargamella li trovi.

Il film, oltre ad essere  una storia nuova ed inedita, da lo spunto per creare situazioni e personaggi particolari che ora vedremo e cercheremo di spiegare.

Quando Gargamella si trova in prigione chiede aiuto ad una falena di chiamare un’aquila per portarlo via. Stessa scena e inquadratura del film Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello dove Gandalf imprigionato in cima alla torre di Orthanc (ad Isengard) chiede aiuto appunto ad una falena. Il caso vuole che il doppiatore di Gandalf, Gianni Musy, abbia prestato la voce anche a Grande Puffo nel film e nel corto A Christmas Carol. Quest’ultimo è stato l’ultimo personaggio a cui il grande doppiatore abbia prestato la voce, prima di morire.

Fabrizio Mazzotta, il doppiatore italiano di Tontolone, ha doppiato il puffo goffo anche nelle serie animate dei Puffi, così come Puffetta, Quattrocchi e Gargamella sono stati doppiati lo stesso rispettivamente da Fiamma Izzo (prima voce storica nel cartone prima di Loredana Nicosia), Marco Guadagno e Paolo Buglioni.

Tontolone pronuncia la sua famosa espressione ‘Yup!’ in una sola scena, dove involontariamente dà uno schiaffo a Brontolone e Coraggioso.

Il gatto Birba nel doppiaggio originale, parla piu di una volta… accenna qualcosa del tipo Are you dead? (in italiano: “Sei morto?”) quando Gargamella viene investito dall’autobus,e nel castello medievale…quando Gargamella cerca di fare un incantesimo per arrivare nel posto dove cresce la Puffo Radice dice Oh noo.

Per il film sono stati inventati nuovi Puffi: Puffo Coraggioso, Puffo Svitato, Puffo Narratore, Puffo Panicoso (solo menzionato da Coraggioso), e altri, come i due Puffi con la salopette gialla e salopette rossa, mai visti nei cartoni animati e forse in prospettiva di un eventuale seguito del film, infatti 2006, Kerner (che nel 2002 si assicurò i diritti sulla proprietà dei Puffi) spiegò come fosse nelle sue intenzioni la realizzazione di una trilogia, per espandere meglio la storia di fondo del personaggio Gargamella, ma a tutt’oggi dell’eventuale seguito si sa solo che verrà realizzato e salvo intoppi che ne rallentino la realizzazione, dovrebbe arrivare nelle sale nell’agosto del 2013, ma riguardo a regista e cast degli attori non si sa assolutamente nulla.

Nel film si vedono appena alcuni dei Puffi che nella serie animata e nei fumetti sono tra i principali protagonisti. Tra questi Puffo Falegname, Puffo Forzuto, Puffo Golosone, Puffo Burlone, Puffo Vanitoso e Puffo Inventore.

Quando Gargamella, circondato dai Puffi, usa la Bacchetta del Dragone per imprigionarli, questa emette un raggio azzurro che li intrappola. L’uso della bacchetta e il modo di usarla è un chiaro omaggio a Harry Potter, mentre il modo con cui il raggio imprigiona i Puffi è un chiaro riferimento al “raggio protonico” dell’equipaggiamento dei Ghostbusters.

La proposta home video del film è, come avviene sempre più spesso in questi anni, molto variegata con un’offerta articolata in ben 4 edizioni così suddivise:

1.    Edizione DVD disco singolo del film e senza extra di particolare importanza;
2.    Edizione Blu Ray stessa proposta del film in DVD ma su Supporto Blu Ray;
3.    Edizione Blu Ray 3D con il film proposto in versione 3d in Blu Ray e versione 2d in DVD, la confezione contiene gli occhialini per la visione in 3D;
4.    La quarta ed ultima edizione è quella più interessante di tutte, si tratta dell’edizione da collezione prodotta e numerata per un massimo di 1.500 copie I Puffi – Edizione Limitata Numerata Blu Ray Steel Book che oltre al film contiene i seguenti extra: Puffvisione: un’esperienza in Second Screen, La fantastica avventura dei Puffi – Il gioco, 2 Commenti, Scene eliminate e scene estese, I Puffi: dal fumetto al grande schermo, La voce dei Puffi: incontro con il cast, Verso Gargamella, Ometti blu, Montaggio musicale, Gli stadi dell’animazione.

Anche se si tratta chiaramente di un film destinato ad un pubblico costituito prettamente da bambini, la pellicola ha il rari e non trascurabile pregio di riuscire a non essere troppo mielosa e un adulto si sorprende di riuscire a seguire il film fino alla fine, ridendo anche di gusto. “I puffi” valgono bene almeno una visione; se non altro per coloro che da piccoli sono cresciuti con le loro avventure e che vogliono tornare, anche solo per un’oretta circa, a respirare l’innocenza dei bei vecchi tempi.