CONDIVIDI

Il Trono di Spade (Game of Thrones) è una serie televisiva statunitense prodotta e trasmessa da HBO a partire dal 17 aprile 2011, nata come trasposizione televisiva del ciclo di romanzi fantasy Cronache del ghiaccio e del fuoco (A Song of Ice and Fire) di George R. R. Martin.

La prima stagione è basata sul primo romanzo della collana, A Game of Thrones, che in Italia è stato pubblicato da Mondadori in due volumi, Il Trono di Spade e Il grande inverno. La serie è stata rinnovata per una seconda stagione, trasmessa a partire dal 1º aprile 2012. Il 10 aprile dello stesso anno HBO ha rinnovato la serie per una terza stagione.

In Italia la prima stagione è stata trasmessa su Sky Cinema 1 dall’11 novembre al 9 dicembre 2011; la seconda stagione è andata in onda sullo stesso canale dall’11 maggio all’8 giugno 2012.

Gli eventi della prima stagione possono essere così condensati: Eddard Stark, lord di Grande Inverno, viene incaricato dal suo re e amico Robert Baratheon di recarsi ad Approdo del Re per ricoprire la carica di Primo Cavaliere del Re. La guerra fra i Sette Regni è però alle porte, a causa degli intrighi e delle mire al trono dei membri della nobile Casa Lannister. Jon Snow, figlio illegittimo di Eddard Stark, si arruola invece nei Guardiani della notte e si reca sulla Barriera, enorme muro di ghiaccio che separa il mondo degli uomini dalle ostili terre del Nord, da cui sta arrivando una minaccia terribile. Nel frattempo Daenerys Targaryen e il suo crudele fratello Viserys, ultimi superstiti della nobile Casa Targaryen regnante prima della rivolta dei Baratheon, cercano di ricostruire l’antico potere nelle selvagge terre al di là del mare.

Come dicevamo in apertura questa serie è tratta dall’omonima serie a romanzi e come per tutte le opere tratte da romanzi, anche qui vi sono delle differenze.

Il Trono di Spade è ambientato nei Sette Regni di Westeros, uno dei continenti del mondo fantastico creato da Martin, con forti richiami al Medioevo europeo. In questo continente le stagioni durano per anni, senza cadenze precise.

Quindici anni prima dell’inizio del romanzo, i Sette Regni furono scossi da una guerra civile, nota come la “Guerra dell’usurpatore” e la “Ribellione di Robert”. Il principe Rhaegar Targaryen rapì Lyanna Stark, suscitando le ire della sua famiglia e del suo promesso sposo Robert Baratheon. Quando il padre ed il fratello maggiore di Lyanna chiesero la sua liberazione, il Re Folle, Aerys II Targaryen, li fece uccidere. Eddard, il suo secondo fratello, si unì ai suoi cari amici d’infanzia Robert Baratheon e Jon Arryn, e dichiararono guerra ai Targaryen. Si assicurarono la fedeltà della Casa Tully con due matrimoni dinastici tra lord Eddard e Catelyn Tully e lord Jon Arryn e Lysa Tully. La potente Casa Tyrell continuò a sostenere il Re ma Casa Lannister e Casa Martell esitarono per colpa degli insulti fatti dal re alle loro casate. L’apice della guerra civile fu la Battaglia del Tridente, quando il principe Rhaegar venne ucciso in battaglia da Robert Baratheon. I Lannister finalmente si schierarono con re Aerys ma poi gli si rivoltarono contro saccheggiando la capitale, Approdo del Re. Jaime Lannister della Guardia reale uccise re Aerys e Casa Lannister giurò fedeltà a Robert Baratheon. I Tyrell e gli ultimi alleati della casa reale si arresero e Robert Baratheon fu dichiarato re dei Sette Regni. Sfortunatamente, durante la guerra, Lyanna Stark perse la vita. Robert Baratheon sposò allora Cersei Lannister per consolidare l’alleanza con i Lannister. A dispetto della vittoria di Robert, il giovanissimo figlio del Re Folle, Viserys, e la sua ancora più piccola sorella Daenerys furono portati in salvo attraverso il mare. Al termine della guerra Casa Martell preferì un patto di isolamento, poiché Elia, sorella del Principe Doran e moglie del principe Rhaegar e i suoi bambini vennero uccisi dai soldati Lannister durante l’assalto della capitale.

Sei anni più tardi re Robert dimostrò la sua determinazione soffocando la ribellione di lord Balon Greyjoy delle Isole di Ferro. Il figlio più grande di Balon rimase ucciso mentre quello più piccolo, Theon, fu preso come protetto da Eddard Stark.

Il Trono di Spade segue tre principali filoni della storia che si sviluppano alternando i punti di vista di vari personaggi.

Nei Sette Regni

In virtù di un codice etico che si tramanda da generazioni tra i membri della sua casata – che impone a chi pronunzia una condanna di morte di eseguire egli stesso la sentenza (“l’uomo che toglie la vita a un altro uomo ha il dovere di guardarlo negli occhi e di ascoltare le sue ultime parole.

Sulla Barriera

Nel prologo, tre uomini dei Guardiani della notte, guidati da ser Waymar Royce, stanno perlustrando le terre oltre la barriera. I tre si imbattono in un gruppo di selvaggi massacrati dalle creature di ghiaccio note come gli estranei. Ser Waymar viene ucciso mentre il secondo uomo, Will, viene ucciso dallo stesso Royce tornato alla vita come estraneo. Il terzo, Gared, è così spaventato che fugge verso sud verso la Barriera e oltre. È lui l’uomo che verrà giustiziato da Ned Stark per diserzione nel primo capitolo del libro.

Jon Snow decide di unirsi ai Guardiani della notte dopo la partenza di suo padre Eddard per Approdo del Re ed intraprende il viaggio verso nord con suo zio Benjen Stark, Primo Ranger dei Guardiani della notte.

Una volta arrivato alla barriera Jon si scontra subito con i problemi dei Guardiani. Innanzitutto i popoli del nord hanno un nuovo capo chiamato Mance Rayder che li sta riorganizzando. Mance era anch’egli un Guardiano della notte prima di disertare. Il secondo problema è quello della carenza di uomini. Gli effettivi dei Guardiani non sono sufficienti per controllare le trecento miglia di estensione della barriera oltre ad essere composti in buona parte da criminali ed assassini che hanno scelto di arruolarsi per evitare la prigione. Poco tempo dopo l’arrivo di Jon, Benjen scompare misteriosamente in una missione di routine oltre la barriera.

Anche l’addestramento di Jon non si rivela semplice in quanto il suo istruttore, Alliser Thorne, è prepotente e ingiusto verso di lui e i suoi compagni. Alla lunga Jon riesce a coalizzarsi con gli altri per contrastarlo e in tal modo si guadagna l’amicizia di Samwell Tarly, uno dei suoi confratelli, e del Maestro Aemon.

Daenerys Targaryen

La parte del romanzo che narra le vicende della principessa Daenerys è stata pubblicata anche in forma autonoma con il titolo di Sangue di drago, ed in questa forma ha vinto il premio Hugo per il miglior romanzo breve.

Nella città libera di Pentos, Magistro Illyrio Mopatis ed il principe Viserys Targaryen cospirano per concedere Daenerys, la sorella di Viserys ancora tredicenne, in matrimonio a Khal Drogo dei Dothraki.

Drogo comanda un clan, il khalasar, di quarantamila guerrieri che Viserys vorrebbe sfruttare per riconquistare il regno strappato a suo padre da Robert Baratheon.

Daenerys è molto turbata ed impaurita dal rozzo stile di vita dei Dothraki, e l’idea di sposare Drogo non la attira affatto. Ma Viserys esercita sulla sorella un forte ascendente psicologico, alimentato da ciò che egli definisce “risvegliare il drago”: in parole povere, Viserys è talvolta soggetto a violentissimi accessi d’ira, di cui si serve per minacciare e soggiogare la povera sorella.

Tra i doni nuziali ricevuti dalla ragazza ci sono tre uova pietrificate di drago. Il particolare, in sé, sembrerebbe irrilevante, ma ogni volta che Daenerys le tocca e le sfiora, ne riceve una strana sensazione di calma, forza e coraggio insieme.

Inoltre, l’immagine di un drago che, nello stesso tempo, la brucia e la fortifica tra le sue fiamme, comincia a ricorrere spesso nei suoi sogni.

Infine, il suo corpo, così gracile ed esile, improvvisamente sembra non risentire più delle fatiche e degli acciacchi ed, anzi, tutte le piaghe da cavalcatura che nel frattempo si è procurata per la sua imperizia, come miracolosamente, svaniscono nel giro di poche ore.

In breve, Daenerys assume una nuova e strana consapevolezza di sé stessa, tale da permetterle non solo di umiliare il fratello davanti a tutto il khalasar di Drogo, ma anche di sovvertire gli stessi rapporti col suo sposo, attraverso un sagace utilizzo della ars amandi appresa da una delle sue schiave.

Daenerys rimane presto incinta di un figlio che lei vorrebbe chiamare Rhaego in onore del fratello morto. Tra le persone vicine a Viserys troviamo Ser Jorah Mormont, figlio del lord comandante dei Guardiani della notte, che era stato esiliato dai Sette Regni per aver trafficato in schiavi.

Proprio in questi giorni la Warner, ha rilasciato per il mercato italiano, una duplice edizione Home Video della prima stagione di questa avvincente serie tv. Entrambe le edizioni sono raccolte in un pregevole cofanettoe sono così composte, la prima nell’ormai classica edizione DVD con traccia video in 16:9 e traccia audio in Dolby Digital 5.1, mentre la seconda edizione è in Blu Ray, con traccia video con risoluzione a 1080P e traccia audio in DTS HD Master Audio.

Entrambe le edizioni hanno la medesima e nutrita dotazione di contenuti extra che possiamo sinteticamente riassumere così:

– Making Of: un documentario esclusivo di 30 minuti che contiene anche ripsere inedite dal set con il cast e la troupe
– Creazione dell’open Show
– Dal Libro Allo Schermo
– Profilo dei Personaggi: profilo dei 15 personaggi principali come descritti dagli attori che li interpretano
– 7 Commenti Audio
– I Guardiani della Notte
– Creare la Lingua Dothraki