CONDIVIDI

Prosegue oggi la nostra carrellata dei pilot che si stanno realizzando per dare la possibilità alle varie emittenti americane di sostituire tutte quelle serie che a giugno caleranno il sipario o che saranno cancellate per problemi d’ascolto o comunque economici.

La FOX invece ha messo in cantiere Guilty, un nuovo legal drama svilupatto da Greg Berlanti e Marc Guggenheim e che vede come protagonisti Cuba Gooding Jr (Jerry Maguire, Men of Honor), Eva Amurri Martin (Californication) e Julian Morris (Pretty Little Liars).

Brittany Snow (Harry’s Law) e Bill Pullman (Casper, Indipendence Day) saranno tra i protagonisti di 1600 Penn, nuova comedy della NBC, incentrata sulla vita alla Casa Bianca, di e con Josh Gad (Book of Mormon).

La Snow interpreterà Becca, la figlia più grande delle figlie del Presidente (Pullman): ragazza perfezionesta che eccelle negli studi, Becca ha aiutato i genitori a crescere i suoi fratelli più piccoli. Gad reciterà nei panni del più grande dei figli, un ragazzo maldestro e socievole.

Il pilot sarà diretto da Jason Winer (Modern Family), che farà anche da produttore esecutivo con Josh Gad e Jon Lovett, scrittore dei discorsi per Obama.

Segue The Goodwin Games con un discreto cast composto da Jake Lacy, Becki Newton e Scott Foley. Sviluppata dagli showrunner di How I Met Your Mohter, questa commedia a camera singola segue le vicende di tre fratelli alle prese con un ricongiungimento: lo scopo è ereditare i beni del padre da poco defunto, ma per farlo dovranno provare di non aver alcun problema ad andare d’accordo l’uno con l’altro.

The Goodwin Games è stato scritto da Carter Bays e Craig Thomas insieme a Chris Harris, che saranno anche produttori esecutivi: il pilot verrà diretto da Peyton Reed.

Altro pilot ed altro progetto interessante è The Asset dove troviamo Jamie Chung (Samurai Girl) che reciterà con Ali Larter nel drama scritto e prodotto da Josh Friedman, The Asset.

La storia ruota attorno a una fotografa, Anna King (Larter), nota per le sue foto scattate nelle zone turbolente del mondo: la sua professione, in realtà, è una copertura per nascondere la sua identità di agente CIA. La Chung sarà un’esperta di poligrafi della CIA: la donna sottoporrà Anna a un test di verità e la cosa creerà dei malumori tra le due.

Il pilot sarà diretto da Neil Burger (L’illusionista).

Per ultimo abbiamo un progetto di un drama che attualmente è senza titolo dove Jeananne Goossen ha ottenuto il ruolo di protagonista femminile nel pilot ancora senza titolo di Kevin Williamson.

Joe Carroll (James Purefoy) è un serial killer che utilizza la tecnologia per creare un vero e proprio culto sui serial killer e finirà per coinvolgere Ryan Hardy (Kevin Bacon), un ex-agente dell’FBI con cui in passato si era già scontrato: la Goossen interpreterà Jennifer Mason, la partner di Hardy nella caccia all’uomo.

Il pilot sarà diretto da Marcos Siega, mentre la sceneggiatura è stata scritta da Williamson, già sceneggiatore di Scream e creatore di Dawson’s CreekThe Vampire Diaries e The Secret Circle. Per via dell’accordo firmato da Kevin Bacon, la prima stagione della serie (se venisse ordinata), avrà solo 15 episodi.

La CBS sta per conludere una negoziazione che gli permetterà di avere come protagonista di un nuovo pilot drammatico il premio Oscar Mira Sorvino, attrice che negli anni è sempre stata molto corteggiata dalle reti televisive statunitensi.

Il progetto, intitolato Trooper, è stato scritto da Aron Eli Coleite ed è incentrato su KJ Flaxton (Sorvino), una madre comune trasformata in un poliziotto di New York.

Il pilot verrà diretto da Craig Gillespie, che ne sarà anche produttore esecutivo insieme a Coleite, Jerry Bruckheimer e Jonathan Littman.

Dennis Quaid e Michael Chiklis fanno parte di un nuovo progetto (ancora privo di titolo) del canale nazionale americano CBS, basato sulla vera vita di Ralph Lamb.

I due attori saranno sia protagonisti che produttori di questo cowboy drama ambientato negli anni ’60, dove Quaid vestirà i panni di Lamb, un cowboy di rodeo che diventa lo Sceriffo di Las Vegas, e Chiklis quello di Johnny Savino, un gangster e spietato killer di Chicago che si trasferisce nella città del divertimento.

Scritto da Nicholas Pileggi e Greg Walker e prodotto dai CBS TV Studios, il pilot sarà diretto da James Mangold.

Per Dennis Quaid questo progetto segna il vero debutto sul piccolo schermo, dato che l’unica produzione televisiva cui aveva mai fatto parte faceva capo al film per la TV di HBO intitolato “The Special Relationship” – nel quale ha aveva interpretato Bill Clinton – che gli era valso una nomination agli Emmy e una ai Golden Globe.

Ultima ma non per questo meno importante c’è The CW che a messo in cantiere diversi progetti intriganti ed interessati tra tutti il pilot di Green Arrow di qui vi avevamo ampiamente parlato qui ed anche qui a qui aggiungiamo un’ultima notizia. Colin Donnell, attore di teatro a New York, si aggiunge al cast di Arrow, la serie di The CW dedicata alle avventure dell’eroe DC, Freccia Verde.

Visto recentemente in un arco narrativo di Pan Am, Donnell sarà Tommy Merlyn, migliore amico di Oliver e playboy: alla notizia della ricomparsa di Oliver, Tommy crede di poter tornare alla bella vita con lui, ma scoprirà che il suo amico non è più l’uomo di un tempo.

Con l’ingresso di Donnell nel cast, tutti i personaggi primari, che vi avevamo già ampiamente parlato, hanno ora un volto.

A scrivere e produrre lo show, che non avrà legami con SmallvilleGreg BerlantiMarc Guggenheim e Andrew Kreisberg. La regia è stata affidata a David Nutter (Dark Angel, Smallville). The CW ha ordinato il pilot e, successivamente, deciderà se dare l’OK alla serie.

Nel cast di Arrow troviamo Stephen Amell (Oliver Queen), David Ramsey (John Diggle), Susanna Thompson (Moira Queen), Katie Cassidy (Dinah “Laurel” Lance) e Willa Holland (Thea Queen)

Robert Knepper, attore noto per i suoi ruoli in Prison Break e Heroes, reciterà nel pilot drama di The CW, Cult.

Della Warner Bros TV e Fake Empire, il progetto segue le vicende di Skye (Jessica Lucas), una giovane assistente alla produzione, un po’ ficcanaso, di uno show televisivo molto popolare, intitolato Cult: dopo una serie di sparizioni e omicidi, Skye si unisce a una giornalista per indagare sugli strani avvenimenti, che sembrano prendere spunto proprio dal programma televisivo su cui lavora.

Knepper sarà Roger Reeves, un attore che recita nello show che dà il titolo al pilot: Roger presta il volto a un leader discutibile che incita alla violenza, mentre lontano dal set è una persona affabile e seria.

La sceneggiatura di Cult è scritta da Rockne O’Bannon, che produrrà assieme a Josh Schwartz, Stephanie Savage e Len Goldstein.

Si sta finendo di comporre il cast per un altro interessante ed ambizioso progetto, infatti altre due attrici si uniscono a Kristin Kreuk ed entrano a far parte del pilot de La Bella e la Bestia commissionato dal canale statunitense The CW: Nicole Gale Anderson e Nina Lisandrello.

La storia di questo nuovo drama è incentrata su Catherine (Kreuk), una detective della omicidi della NYPD perseguitata dal fatto di aver assistito all’omicidio della madre nove anni prima, commesso da un killer che poco dopo venne ucciso per mano di una Bestia. Dopo anni di ricerche, Catherine trova finalmente la Bestia, Vincent Koslow, il sopravvissuto a un esperimento militare andato male in modo disastroso, e diventa la protettrice della sua vita da supereroe.

La Anderson sarà Heather, la sorella di Catherine, mentre la Lisandrello sarà Tess, una grande amica e compagna di lavoro della protagonista.

Saranno i veri anni ’80 e la giovane Carrie Bradshaw (insieme, ovviamente, alla splendida Manhattan) i veri protagonisti di Carrie Diaries, il nuovo pilot ordinato dal canale The CW che analizzerà gli anni in cui la scrittrice protagonista di Sex and The City iniziava la sua vita nella grande mela.

Thom Sherman, capo della divisione Sviluppo della rete, ha spiegato: “L’attenzione è per lo più sul personaggio di Carrie Bradshaw e su chi era quando aveva 16-17 anni. Stranamente compariamo questo prodotto a Smallville, perché è una storia che parla delle origini – come ha iniziato a scrivere, come è iniziato il suo amore per Manhattan. Il suo primo amore arriva quando lei ha 16 anni, e non è un uomo… è proprio Manhattan!

Ovviamente molti aspetti della storia sono ancora in fase di sviluppo, ma Sherman chiarisce che non c’è alcun pericolo che possa assomigliare a prodotti come Gossip Girl: “Esplora in modo reale la sessualità dei teenager. Gossip Girl è incentrato su ragazzi giovani che vivono in un mondo fatto da adulti, qui invece abbiamo ragazzi giovani che vivono in un mondo fatto da giovani.

Quello che vi abbiamo mostrato in questi giorni costituisce solo una piccolissima parte dei pilot in produzione, purtroppo riuscire a parlare di tutti è impresa titanica e comunque il fatto che questi abbiamo ricevuto il via libera non significa necessariamente che avranno luce verde per tramutarsi in serie regolare ed il pilot realizzato lo scorso anno su Wonder Woman ne è un lampante esempio.