CONDIVIDI

Apprendiamo solo ora da Cienmatografo.it che lo sceneggiatore francese Claude Brulè, che ha collaborato a numerosi film, è morto domenica sera a Parigi all’età di 86 anni in seguito ad un arresto cardiaco. Esordì nel 1960 firmando la sceneggiatura di ”Le relazioni pericolose” e l’anno dopo collaborò con il regista Alberto Lattuada per due pellicole: ”I dolci inganni” e ”L’imprevisto”.

Autore con altri delle sceneggiature della popolare serie di film degli anni Sessanta ”Angelica”, interpretati da Michele Marcier, nel 1968 Brulè firmò per Renè Clement ”Parigi brucia?”. Sempre nel ’68 collaborò con il regista Roger Vadim la sceneggiatura di ”Barbarella”. Lasciato il grande schermo per la tv, Brulè curò la sceneggiatura di numerosi episodi del telefilm ”Arsenio Lupin”, dove la parte del ladro gentiluomo è interpretata da Gerorges Descrieres.

Fu anche sceneggiatore del film Barbarella del 1968 diretto da Roger Vadim e tratto dall’omonimo fumetto di Jean-Claude Forest, adattato dal regista con Terry Southern, il film è una co-produzione italo-francese realizzata da Dino De Laurentiis. La trama è incentrata sulla figura della bella eroina Barbarella e sulle sue numerose avventure, anche erotiche, ambientate in un lontano futuro, nel 40.000 d.C.