CONDIVIDI

Maga Martina 2 – Viaggio in India (Hexe Lilli: Die Reise nach Mandolan in originale) è un film realizzato in coproduzione tra Germania, Spagna ed Austria. Il film è diretto da Harald Sicheritz ed è interpretato da Alina Freund, Michael Mittermeier, Anja Kling, Michael Mendl, Lars Rudolph, Jürgen Tarrach, Yvonne Kolle, Cosma Shiva Hagen, Pilar Bardem, Pegah Ferydoni, Tanay Chheda, Osman Ragheb, Pierre Peters-Arnolds, Badasar Calbiyik, Miguel Wansing Lorrio, Ulrich Frank, Alexander Yassin, Ercan Durmaz.

Il film è il seguito diretto di Maga Martina e il libro magico del draghetto realizzato nel 2009 in coproduzione tra Germania, Spagna, Italia, Regno Unito ed Austria.

La piccola Martina (Alina Freund), divenuta ormai una strega provetta, si trova alle prese con una nuova magica avventura. Nel lontano regno di Mandolan sta andando tutto a rotoli. Il trono è stato maledetto ed ogni volta che il Gran Visir Guliman cerca di salirci viene catapultato via. Disperato, chiede aiuto a Maga Martina, che con i suoi incantesimi dovrà aiutarlo a riprendere possesso del trono e del regno. Ma, poco dopo il suo arrivo in compagnia del suo fedele draghetto Ettore, Martina scopre che l’avido Gran Visir sta facendo il doppio gioco: infatti, con l’aiuto del malvagio stregone Abrash, ha fatto prigioniero il Re legittimo Nandi. Fortunatamente Martina può contare sui suoi poteri magici, su Musa, un astuto ragazzo di strada e, ovviamente, sul fedele Ettore.

Alina Freund è cresciuta e purtroppo è cresciuto con lei anche il suo ego, così che – complice anche il doppiaggio – la si vede esibirsi in mossette e ammiccamenti senza però azzardare nessun crescendo d’intensità quando invece ce ne sarebbe bisogno. Ciò che non è cresciuto, ma si è anzi stanziato estremamente in basso, è il livello di credibilità e sviluppo dell’avventura. Virando nettamente verso il fiabesco, forte di un’ambientazione fatta di palazzi sfarzosi, costumi dorati e guardie armate, il film dimentica che il piacere del cinema è il sogno ad occhi aperti e che è proprio il realismo delle azioni e la verosimiglianza delle reazioni che garantisce l’effetto, specialmente in ambito fantastico, dove occorre rendere credibile l’implausibile.

Per quanto le strategie di marketing puntino a fare di prodotti come questo, classificati per famiglie, un genere di intrattenimento adatto ai lattanti come ai bisnonni, questa vacanza in India di Maga Martina è sinceramente consigliabile solo al pubblico dei piccoli o dei meno esigenti.

In questi giorni è uscita l’edizione Home Video di questo film che vi viene così proposta in una semplice edizione DVD con traccia video in 16:9 (2.35:1 anamorfico) e traccia audio in Dolby Digital 5.1 e sottotitoli in lingua Inglese ed Italiana. Nel DVD non sono presenti contenuti speciali di particolare rilevanza. È disponibile anche un Box DVD che raccoglie sia il primo che il secondo film di Maga Martina, anch’esso disponibile unicamente in formato DVD.