CONDIVIDI

Avevamo già parlato di Transformers 4, ora riprendiamo l’argomento perché Michael Bay non smette di stupirci con le sue contraddizioni che per l’ennesima volta ci rimescolano le carte in tavola ma cerchiamo di ricostruire tutto quello che è successo dall’uscita nelle sale di Transformer 3 fino ad oggi.

All’uscita del film il regista ha dichiarato conclusa la sua collaborazione al progetto Trasformers che di fatto lasciava a chiunque la produzione avesse scelto per rimpiazzarlo, ma il rischio che qualcun altro potesse “rovinare” ciò che lui aveva così faticosamente costruito lo ha convinto a tornare sui suoi passi e realizzare così un ultimo film (almeno fino alla prossima smentita) che spiani la strada a un futuro passaggio di testimone pur rimanendo collegato al franchise.

Successivamente il regista ha dichiarato che il quarto episodio avrebbe avuto un cast di nuovi umani e nuovi robot essendo una sorta di reboot ma ambientata in un lontano futuro. Questo fino a l’altro giorno quando il regista ha nuovamente cambiato idea ed ha dichiarato quanto segue:

Per quale motivo girerai il film? Avevo capito che il terzo sarebbe stato il tuo ultimo.
Pensavo che la mia esperienza con Transformers fosse finita, ma poi abbiamo aperto Transformers: the Ride, e ancora oggi ci sono code di due ore e mezza per entrarci. A quel punto pensi: “Oh mio dio, qualcuno mi sostituirà come regista?”, e inizi a fare un esame di coscienza. “Farò il mio piccolo film, Pain & Gain, e intanto lo studio riavvierà il franchise, e qualcuno potrebbe rovinare tutto”. Penso che se girerò questo film avrò la possibilità di creare una nuova ambientazione, modificare moltissime cose pur mantenendolo ancorato alla storia dei primi tre film. La amplieremo, in modo che ci possano essere altri sequel e il franchise possa sopravvivere [senza di me]. Il punto è che vai agli Universal Studios e vedi la coda di due ore e mezza: è difficile lasciar perdere. Hai dato la vita a un bambino, vuoi crescerlo tu.

Quindi la trama di Transformers 4 non sarà slegata dai primi tre? Non sarà un reboot?
No. Praticamente la storia inizierà dove era finita – dove si era conclusa a Chicago. La continueremo da lì.

Peter Cullen ha detto al Comic-Con che non sa se tornerà a doppiare Optimus Prime. Tornerà, vero?
Ovviamente!

Questo dovrebbe mettere un po’ di chiarezza, almeno per il momento, su quanto dovremo aspettarci sul nuovo capitolo dei Transformers ed, ameno di ulteriori ripensamenti, anche se si tratterà di un sequel, sarà difficile che qualche membro del cast della trilogia torni, ma con Michael Bay non si può mai sapere.

Ricordiamo ai nostri lettori che il quarto capitolo della saga dei robot trasformabili, scritto da Ehren Kruger, uscirà nelle sale il 27 giugno 2014.