CONDIVIDI

Anche se il Comic Con 2012 di San Diego si è concluso ed è stata messa in cantiere l’edizione 2013, continua a far parlare di se. Quest’oggi parleremo di una “imminente” serie tv tratta ed adattata da un video game.

A presentare il progetto è stata l’emittente Syfy , che nelle sue intenzioni ha di unire un videogioco multiplayer sparatutto con una serie tv.

Come ha spiegato Nick Beliaeff, sviluppatore della parte videogame per la Trion Worlds, il videogioco inizia con 7 razze aliene Votan che si preparano ad emigrare sulla Terra, ma la loro idea non è quella di conquistare il nostro pianeta. Kevin Murphy, produttore esecutivo della serie tv, spiega che il telefilm sarà una rappresentazione dal vivo di quello che i personaggi vivono nel videogioco. Sempre Murphy spiega che la serie potrebbe conquistare anche un pubblico che non si interessa dei videogiochi o che ama il genere sci-fi e forse è proprio questo ad spinto a credere nel progetto l’emittente Syfy.

I team creativi che stanno cercando il modo migliore per portare le storie sullo schermo sono due: il videogioco sarà online due settimane prima del debutto della serie tv e  conosceremo Nolan ed Irisa, due personaggi con cui i giocatori dovranno interagire. Quando lasceranno il gioco li troveremo sullo schermo. Nel pilot c’è una parte molto piccola per Ryn, che è uno spirito guida. Lei ha grande importanza negli episodi quattro e cinque quando lascia la serie per arrivare al videogame. Se sarete del gruppo che gioca e segue la serie tv, sarà un grande arrivo nel gioco, per poi ritrovarla sullo schermo per il finale di stagione.

Come si evince da quanto descritto ed annunciato fino ad ora, risulta più che evidente che questo vuole essere molto più di un semplice progetto dell’ennesima serie tv di fantascienza, ma al contrario è un progetto che a tutto tondo abbraccia diverse piattaforme e fonde in un unico universo il mondo video ludico con quello televisivo classico, ma non finisce qui.

Gli attori Mia Kirshner (24), Jaime Murray (Dexter), Tony Curran (I pilastri della Terra), Stephanie Leonidas (MirrorMask), Julie Benz (Angel) e Grant Bowler (True Blood) erano presenti a San Diego e hanno dato qualche indicazione sul loro ruolo nella serie.

Julie Benz: “Io  sono Amanda Rosewater, il sindaco appena nominato della città di Defiance.  Fa di tutto per mantenere la pace tra gli umani e gli alieni, quello che mi piace del personaggio è che ha un carattere forte come tutti i personaggi femminili di questa serie. Gli uomini sono in gamba ma noi donne abbiamo il potere. Ogni personaggio femminile è così ben sviluppato, sono tutte forti, nessuna vittima. Questo mi piace molto del copione.”

Leonidas Stephanie:  “Io sono Irisa, che arriva a Defiance con Nolan, praticamente un padre per lei, anche se lui è un essere umano e lei è un’aliena, ma hanno un bel rapporto, sono molto leali e come tutti i rapporti padre-figlia hanno i loro alti e bassi…. ma con i coltelli. Arriviamo a Defiance e non sono contenta di essere in quel posto in quel momento. Sono un tipo tranquillo e non parlo molto, ma se intervengo è perché qualcosa mi interessa veramente. Sarebbe preferibile non conosceste la parte sbagliata”

Grant Bowler: “Il mio personaggio, Nolan arriva a Defiance con Irisa, all’inizio della puntata. Lui era parte di un gruppo di eroi che ha combattuto contro gli alieni e che ha impedito una catastrofe mondiale. Da allora è un perdigiorno buono a nulla, non si sente un eroe. L’unica cosa buona che ha fatto è prendere con se Irisa e crescerla come fosse figlia sua. Il suo obiettivo è di baciare tutte le ragazze della città con lo scopo di vincere del denaro. Finisce per diventare un’autorità e non si può dire che sia un bene.”

Mia Kirshner: “Interpreto Kenya, un’ambasciatore del piacere che ha l’abilita’ di poter cambiare specie. Dirige questo Club (The Need/Want) da lei creato dove ogni fantasia può essere realizzata.  E’ molto complicata, magica, pericolosa e con un carattere cattivo. Quello che mi piace del personaggio è che  è basata su una realtà molto forte “.

Jaime Murray: “Sono Stahma Tarr, la moglie di Datak Tarr. Provengo da una famiglia molto potente in un sistema di caste. E’ una società patriarcale dove le donne non hanno molto potere, questo stride molto con il mio personaggio. Scopre il suo potere in altri modi, che è divertente ed interessante.”

Tony Curran: “Io sono Datak, il marito di Stahma. Appartengo al gradino più basso della casta. E’ un sopravvissuto senza compromessi. Lei è la mente della relazione, io sono il braccio perchè Datak tende ad essere aggressivo e questo non è utile. Si sono incontrati sull’arca che li portava via dal pianeta. Se lei mi avesse sposato sul nostro pianeta sarebbe stato uno scandalo, perché lei sarebbe passata dalle stelle alle stalle. Ma siamo una coppia piuttosto affiatata.”

Detto ciò, sicuramente avremo acceso l’interesse di quanti hanno letto il presente articolo, ma volendo essere pignoli, questo non è affatto il primo tentativo già nel lontano 1987 con la serie tv Capitan Power e i combattenti del futuro, in tempi più recenti un altro tentativo (questa volta al cinema) lo ha fatto il regista Giapponese Mamoru Oshii con il suo film Avalon che a distanza di qualche anno ispirò la trilogia di Matrix.

Syfy conclude il suo intervento informandoci che la serie è in arrivo ad aprile del 2013 ovviamente su Syfy e quasi sicuramente arriverà anche dai, ma nel mentre godetevi questo piccolo promo che di sicuro stuzzicherà ulteriormente il vostro interesse.