CONDIVIDI

Ne avevamo già parlato in questo articolo, oggi ritorniamo a parlarne per approfondire ulteriormente. Dopo le prime indiscrezioni trapelate dal Comic-Con e le anticipazioni via Facebook rilasciate dallo stesso regista Peter Jackson lo scorso luglio, arriva dunque la conferma ufficiale, secondo quanto riportano i media d’Oltreoceano.

Le nuove informazioni, rispetto a quanto si sapeva da settimane sul futuro della trilogia, riguardano però i titoli del secondo e del terzo film e la data di lancio del terzo lungometraggio.

Secondo quanto riportano Empire e The Hollywood Reporter, la prima pellicola, come pianificato da tempo, arriverà nei cinema il 14 dicembre 2012 con il titolo The Hobbit – Un viaggio inaspettato (in originale The Hobbit: An Unexpected Journey; qui trovate il trailer). La seconda si intitolerà – questa è una novità – The Hobbit: The Desolation Of Smaug e uscirà il 13 dicembre 2013. La terza e ultima si chiamerà The Hobbit: There And Back Again – che prima era il titolo della seconda parte – e sarà lanciata sugli schermi il 18 luglio 2014 per l’anteprima mondiale.

Proprio Peter Jackson – che aveva espresso questo desiderio – ha spiegato oggi che ”dopo aver rivisto il materiale tagliato nel montaggio del primo film, e quello che era rimasto fuori dal secondo, con Fran Walsh e Philippa Boyens (ndr. che firmano con lui e Guillermo del Toro la sceneggiatura) ci siamo resi conto che la storia stava insieme. Abbiamo dovuto riconoscere che la ricchezza della vicenda di The Hobbit, così come il materiale in appendice al Signore degli Anelli, era tale che poneva una semplice questione: racconta di più del racconto? E la risposta dalla nostra prospettiva di filmmakers e fan senza riserva è stata ‘si”’.

”Sappiamo – ha aggiunto Jackson – quanta parte della storia di Bilbo Baggins, di Gandalf, dei Nani di Erebor, dell’ascesa del Negromante, della Battaglia di Dol Guldur non verrebbero alla luce se non cogliessimo questa occasione. A nome della New Line Cinema, Warner Bros. Pictures, Metro-Goldwyn-Mayer, Wingnut Films, e l’intero cast e troupe di The Hobbit , vorrei dunque annunciarvi che i due film diventeranno tre”. La storia di The Hobbit si svolge 60 anni prima dei fatti, terribili e avvincenti, della Terra di mezzo de Il Signore degli anelli che Jackson ha trasformato in una trilogia campione d’incassi che ha trovato il suo culmine nella vittoria dell’Oscar con ”Il Signore degli Anelli: Il ritorno del Re”.

Lo Hobbit o La Riconquista del Tesoro Titolo originale The Hobbit or There and Back Again è il primo dei libri in cui John Ronald Reuel Tolkien, nel 1937, iniziò a immaginare quel mondo. Protagonista è Bilbo Baggings che viene trascinato in un’epica vicenda per riconquistare Erebor, una volta regno dei nani ora governato dal temibile drago Smaug. Il seguito di questo romanzo è costituito dai tre successivi volumi de Il Signore degli Anelli (The Lord of the Rings), pubblicato tra il 1954 ed il 1955.

Tra i protagonisti della trilogia The Hobbit ci saranno Ian McKellen come Gandalf, lo stesso personaggio – il mago dalla lunga bianca barba – che aveva interpretato nella trilogia precedente; con Martin Freeman nel ruolo centrale di Bilbo Baggins, e Richard Armitage nei panni di Thorin Oakenshield. Ritornano nel cast attori della precedente trilogia, come Cate Blanchett, Orlando Bloom, Ian Holm, Cristopher Lee, Hugo Weaving, Elija Wood a Andy Serkis come Gollum. La sceneggiatura e’ di Fran Walsh, Philippa Boyens, Peter Jackson e Guillermo del Toro.

Tutti e tre i film sono stati girati da Jackson in digitale 3D a 48 fotogrammi al secondo, come già anticipato dallo stesso Jackson al Comic Con.