CONDIVIDI

The Killing è una serie televisiva statunitense poliziesca prodotta dalla Fox Television Studios e dalla Fuse Entertainment per la rete televisiva via cavo AMC, che l’ha trasmessa dal 3 aprile 2011. Dopo due stagioni prodotte, la serie viene ufficialmente cancellata dal network il 27 luglio 2012, ma adesso sembra che la serie possa proseguire ed avere una terza stagione, infatti, secondo quanto riportato da Deadline, sembrerebbe AMC stia per tornare sui propri passi con l’aiuto di Netflix, che sarebbe interessata a co-produrre dei nuovi episodi.

L’accordo non è ancora firmato, ma prevede che Netflix e AMC dividano le spese di produzione (la serie è prodotta da Fox TV Studios); la nuova stagione andrà in onda prima su AMC e solo dopo arriverà su Netflix. Veena Sud, creatrice della serie, avrebbe proposto una storia molto convincente; inoltre i membri principali del cast (Mireille Enos e Joel Kinnaman) sono già scritturati per l’eventuale terza stagione, cosa che potrebbe favorire l’accordo.

Nel frattempo Forbrydelsen, la serie danese su cui The Killing si basa, si concluderà con la terza stagione il 25 novembre in Danimarca e il 15 dicembre nel Regno Unito.

Ricordiamo ai nostri lettori che la storia di The Killing  comincia a Seattle dove una giovane ragazza, Rosie Larsen, viene uccisa. La trama intreccia tre aspetti connessi all’omicidio: le indagini della detective Sarah Linden, affiancata dal collega Stephen Holder; il dolore che colpisce la famiglia della vittima; e un gruppo di politici locali che rischia di vedersi compromessa la campagna elettorale. Con la prosecuzione della storia, diventa chiaro che non ci sono casualità e ognuno dei personaggi coinvolti si porta dietro un segreto che gli impedisce di poter voltare pagina. Nell’ultimo episodio della seconda stagione viene rivelato che ad uccidere Rosie Larsen è stata Terry Marek che, non sapendo che fosse la nipote la ragazza rinchiusa nel bagagliaio, spinse l’auto nel lago per aiutare Jamie Wright, il capo staff di Darren Richmond, a sbarazzarsi del problema che si era creato quando Rosie assistette per caso a qualcosa che non avrebbe dovuto sentire. Sarà poi Holder a uccidere Jamie, dopo che questi aveva sparato allo specchio che rifletteva l’immagine di Linden.