CONDIVIDI

The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 1 è un film diretto da Bill Condon che ha per protagonisti Kristen Stewart, Robert Pattinson, Taylor Lautner, Ashley Greene, Peter Facinelli, Kellan Lutz, Jackson Rathbone, Elizabeth Reaser, Nikki Reed, Billy Burke, Lee Pace, Maggie Grace, Dakota Fanning, Anna Kendrick, Christian Serratos, Rami Malek, Sarah Clarke, Michael Welch, BooBoo Stewart, Julia Jones, Gil Birmingham, Alex Meraz, Kiowa Gordon, Justin Chon, Chaske Spencer, Guri Weinberg, Alex Rice, Bronson Pelletier, Tinsel Korey, Tyson Houseman, MyAnna Buring, Casey LaBow, Christian Camargo, Mia Maestro, Mackenzie Foy, Olga Fonda, Janelle Froehlich, Masami Kosaka, Sebastião Lemos, Amadou Ly, Ty Olsson, Wendell Pierce, Carolina Virguez.

È la prima parte del quarto film tratto dalla serie di Twilight ed è uscito nelle sale italiane il 16 novembre 2011 e negli Stati Uniti il 18 novembre. La seconda parte della storia si intitolerà The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 2 e sarà sempre diretto da Bill Condon.

La data d’uscita del secondo episodio è prevista per il 16 novembre 2012 negli Stati Uniti. Le pellicole sono l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo del 2008 di Stephenie Meyer e sequel di The Twilight Saga: Eclipse del 2010.

In questo quarto film ritroviamo Edward e Bella si sposano a casa dei Cullen. Alla cerimonia si presenta Jacob Black con il quale Bella ha una discussione sulla sua futura trasformazione in vampiro. Successivamente, gli sposi partono per la luna di miele sull’Isola Esme in Brasile. I ragazzi fanno l’amore mentre Bella è ancora umana e, dato che Edward non l’ha ferita come aveva invece il terrore di fare, hanno altri rapporti durante la luna di miele. La ragazza resta incinta, ma Edward prende male la notizia perché sa già che il bambino che le cresce dentro potrebbe ucciderla. I due tornano a Forks per chiedere l’aiuto di Carlisle. Specialmente Edward cerca in tutti i modi di convincere Bella a rinunciare alla gravidanza, ma la ragazza, che ormai ha deciso di mandarla avanti, chiede a Rosalie di aiutarla e di proteggerla.

Bella quindi resta a casa Cullen per stare sotto costante controllo medico e Carlisle racconta a Charlie che la figlia è stata contagiata da una malattia infettiva durante la luna di miele e che dovrà restare in quarantena da loro, per giustificare il fatto che non tornerà a casa per un po’ di tempo. Quando Jacob viene a sapere che Bella dovrà restare a casa Cullen per un tempo indeterminato, crede che il vero motivo di tale allontanamento sia dovuto alla sua trasformazione in vampiro. I licantropi, guidati da Sam Uley, annunciano al branco che non ci saranno ritorsioni, ma Jacob si allontana e, una volta raggiunta Bella, si rende conto che la ragazza è incinta di Edward.

La gravidanza procede ad una velocità superiore rispetto al corso naturale e causa a Bella dolori molto forti. Jacob, quindi, su richiesta di Edward, decide di far rinsavire l’amica cercando di convincerla a rinunciare al bambino. Sam intanto, avvertito della gravidanza, decide di uccidere il nascituro e la madre, visto che i nuovi sviluppi della situazione non consentono al branco di essere certo della natura inoffensiva della creatura in procinto di nascere. Jacob si oppone a questa decisione e, opponendosi a Sam, rivendica la sua posizione di maschio alfa, lasciando definitivamente il branco per correre a proteggerla. Lo seguono Seth e Leah Clearwater con i quali formerà un nuovo branco. I tre licantropi fanno i turni per tenere sotto controllo la situazione esterna alla casa, dato che il distacco dal branco ha spezzato il legame mentale che avrebbe permesso loro di conoscere in anticipo le intenzioni degli avversari.

Intanto, il feto si sviluppa sempre più velocemente, causando alla ragazza anche la rottura di alcune ossa. Inoltre, Bella comincia a dimagrire vistosamente dato che il bambino la costringe a rifiutare il cibo. Un’intuizione di Jacob farà capire ai Cullen che Bella ha bisogno di sangue per sopravvivere, così, per darle il sostentamento necessario, la nutrono con sangue umano. Durante la gravidanza Edward sente i pensieri del bambino e finalmente si avvicina a lui. Dopo un mese dal concepimento, Bella entra in travaglio, ma Carlisle non è presente. Edward cerca di aiutarla, assistito da Jacob. Durante la nascita della bambina, alla quale viene dato il nome di Renesmee, Bella subisce un dissanguamento che la riduce in fin di vita. Prima che la morte sopraggiunga, Edward decide di iniettare alla ragazza il suo veleno direttamente nel cuore e in altre parti del corpo, dando il via alla sua trasformazione in vampira. Jacob lascia la stanza con l’intento di uccidere immediatamente la bambina appena nata, ma i suoi intenti vengono bloccati dall’imprinting che subisce con la piccola. Di conseguenza, dopo un’accesa lotta, Sam è costretto ad abbandonare il proposito di uccidere la neonata, poiché la legge del branco impone ai lupi di non uccidere l’oggetto dell’imprinting di un loro simile. Alla fine Bella, quando tutta la famiglia Cullen si riunisce intorno a lei per assistere alla fine della trasformazione e quindi al suo risveglio, apre gli occhi, che sono rossi.

Sulla saga della Bella e delle bestie la Meyer ha versato fiumi d’inchiostro, solo “Breaking Dawn” conta più di 700 pagine, ma occorre essere onesti e dare al cinema il merito di aver senza dubbio migliorato la carta, che quanto a stile lascia a dir poco a desiderare. Per il capitolo finale, la regia passa a Bill Condon, che non fa sfoggio di virtuosismi ma bada alla storia e traghetta quelli che solo due anni fa erano liceali ai primi sospiri verso un’età improvvisamente adulta, fuori dalla famiglia d’origine dentro una famiglia creata in autonomia e antropologicamente mutata.

Nonostante l’apertura sulla cerimonia (la sequenza peggiore del film), la vicenda non rinuncia certo al triangolo e anzi lo estende al massimo (con Edward e Jacob uniti nella pratica ginecologica) fino a fargli mutare forma, nel finale. Se negli altri film il melodramma di base s’ibridava volentieri con il teen movie o l’action, qui è l’horror che fa capolino, nelle crude scene della gravidanza della protagonista, minacciata di morte dall’interno del proprio corpo, spolpata ben oltre il limite dell’anoressia grave perché la fiaba di Biancaneve possa compiersi al contrario e il morso, anziché il bacio, possa portare la salvezza e la floridezza attraverso la veglia eterna.

Lei, è vero, è giovanissima, lui teoricamente centenario, ma la verità è che a questo livello di cose l’età non conta, e forse quanti anni hanno i suoi due pupilli non se lo ricordava nemmeno la Meyer: sono fuori dal tempo, esseri ridotti ad archetipi. Ma non è un bene. Che questo capitolo, infatti, sia probabilmente migliore del precedente o certamente migliore del precedente del precedente è una verità relativa, perché tutto è corrotto dal vizio capitale della saga: l’ansia di non dispiacere a nessuno. Dal vestito da sposa di Bella, che non può deludere le fan, alle scene della consumazione, che non possono quasi esistere (pena la scure del divieto ai minori), un film dopo l’altro, l’operazione Twilight si è infilata in un tunnel in cui la ricerca del consenso ha divorato la possibilità di dare al prodotto una personalità cinematografica originale e il disturbante (stiamo pur sempre parlando di vampiri) ha lasciato il posto all’ordinario.

Il film, che in Italia è distribuito dalla Eagle, è uscito in questi giorni in Home Video in una triplice edizione, la DVD (doppio disco) con traccia video in 16:9 e ed audio in Dolby Digital 5.1, la Blu Ray (anche in questo caso doppio disco) con traccia video in risoluzione 1080P e traccia audio in DTS HD che comprende anche l’edizione DVD ed infine una speciale edizione a tiratura limitata che all’edizone Blu Ray Standard aggiunge un Gadget Limited Edition. Il contenuto dei dischi è così suddiviso:

DVD 1
– Il film
– Commento audio del regista Bill Condon

DVD 2
– Amore, morte, nascita: girando The Twilight Saga: Breaking Dawn parte 1, documentario in 6 parti (durata 55 minuti)
– Il destino di Jacob (durata 7 minuti)
– Il video del matrimonio di Edward e Bella (durata 9 minuti)
– Jump to… Edward, Jacob, il matrimonio, la luna di miele, la gravidanza di Bella, i lupi, i Cullen

Blu-ray Disc
– Il film
– Commento audio del regista Bill Condon
– Amore, morte, nascita: girando The Twilight Saga: Breaking Dawn parte 1, documentario in 6 parti (durata 55 minuti)
– Il destino di Jacob (durata 7 minuti)
– Il video del matrimonio di Edward e Bella (durata 9 minuti)
– Jump to… Edward, Jacob, il matrimonio, la luna di miele, la gravidanza di Bella, i lupi, i Cullen

La confezione Blu Ray contiene:
– Set fotografico del matrimonio di Edward e Bella su cartoncino pregiato
– Invito al matrimonio di Edward e Bella
– Una cartolina fotografica del matrimonio di Edward e Bella
– Album di nozze di Edward e Bella