Q5 Pro

Questa settimana andremo a recensire l’Himedia Q5 Pro, con funzione TV box dedicato ad un’utenza più esigente e che presta particolare attenzione per la modularità di un dispositivo che, per le caratteristiche tecniche e le prestazioni garantite, rientra a buon diritto tra i dispositivi sfruttati per trasformare il proprio monitor pc o la propria tv di alta qualità in una vera e propria Smart TV di ultima generazione.


Anche questo box tv, pur richiamando nell’estetica i vari, H96 MAX, MyGica ATV, Bqeel M9C Max, MX9 Pro, Vorke V1 Plus, Kingbox k3, Antsir R2, H96 Pro, Bqeel MVR9, Mecool M8S PRO, Cenovo MINI PC, Mini PC ACEPC AK1Trekstor Mini PC W3, Minix Z64, R-TV BOX S10, Beelink S1, Beelink M1, Himedia Q10 PRO, Zidoo X10, Beelink SEA I, il Pipo X6S, VOYO V1, il Beelink BT3 Pro, il Gigabyte BRIX GB-BACE-3150, il Beelink AP34 Apollo Lake N3450 il MINIX Z83-4, il Bqeel X9T, il Vorke V1, il Vensmile i9 al HYSTOU FMP03-i5-4200U Mini PC, al Bqeel K12 Pro, all’H96 Pro Plus, al GM T95Z PLUS al Beelink® GT1 Ultimate TV BOX al MINIX NEO U9-H al BOLV Q10PRO, Zidoo X8, al BOLV S912, al GooBang Doo ABOX A3, al Bqeel M9C Max, al Beelink BT7, al YOKA KB2 PRO, al Beelink Z83-II, allo ZIDOO X9S Android TV BOX, ed al Rominetak Q-Box, si discosta da questi dispositivi per alcune sue insolite caratteristiche che ora andremo a vedere nel dettaglio. 

L’Himedia Q5 Pro, è un nuovo TV-Box Android di HiMedia, pensato per gli utenti più esigenti in fatto di intrattenimento multimediale, curato nel design e con caratteristiche davvero niente male. L’azienda aggiorna il precedente modello, garantendo supporto 4K/60 FPS e HDR, HDMI 2.0a (18 Gbps), supporta tutti gli standard video, compreso il nuovo x265 a10 bit che, attualmente, ben pochi sono in grado di gestire.

     

Tra le caratteristiche di questo vero e proprio Mini-PC, troviamo un Corte A53 Quad-Core, 2 GigaByte di RAM e uno storage flash di 8 GB; la GPU è una Mali 720, capace di gestire un discreto 3D.

Specifiche prodotto:

Marca Himedia
Modello

Himedia Q5 Pro TV Box

Peso articolo 0,699 Kg
Dimensioni prodotto 20 x 12 x 5 cm
Sistema operativo Android 7.1
Ram 2 GB DDR3
Rom 8GB eMMC
Processore ARM Cortex-A53 fino 1,5 Ghz
GPU ARM Mali-T820MP3 GPU fino a 750MHz (DVFS)
Formati Decoder Supportati HDR, 10-bit HEVC / H.265 fino a 4K @ 60fps, VP9 fino a 4K @ 60 fps, H.264 fino a 4K @ 24 fps, la commutazione automatica frame rate
Formati Video Supportati HD audio (7.1 canali) decodificare e passthrough ridisegnato il giocatore nativo, Blu-ray migliore compatibilità, sottotitoli potenti, supporto MVC ISO, MKV MVC. Costruito nel ZDMC (Base su KODI 16,0),
Formati Immagini Supportati HD JPEG/ BMP/ GIF/ PNG/ TIFF
Formati Audio Supportati MP3/ WMA/ AAC/ WAV/ OGG/ AC3/ DDP/ TrueHD/ HD/ FLAC/ APE
Core Quad-core

La particolarità di questo nuovo bagaglio hardware, permette al piccolo set top box Android di gestire al meglio Android 7.0 (ultimo Firmware preinstallato) e di visualizzare senza problemi video a risoluzione 4K con supporto al codec H.265 e HDR.

Questo permette evidentemente di garantire la possibilità agli utenti che sceglieranno questa macchina, di visualizzare senza problemi contenuti in High Dynamic Range bypassando la necessità di possedere un televisore HDR-ready nel proprio salotto di casa. I ragazzi di Minix ci hanno mostrato le differenze nel visualizzare un contenuto senza HDR e con HDR; inutile dirvi che la qualità delle immagini aumenta in maniera esponenziale regalando una gamma cromatica molto più profonda.

L’azienda ha implementato anche DTS-HD e Dolby Digital Plus, standard che gli appassionati del multimedia di sicuro gradiranno; segnaliamo poi USB 2.0/3.0, video CVBS, porta LAN, Wi-Fi, BT 4.0 e SPDIF.

Rispetto agli altri Box dello stesso livello presenti sul mercato, la presenza e la qualità dei materiali impiegati per la sua realizzazione risulta essere di livello superiore; la parte Networking risulta essere eccellente, con Gigabit Ethernet e Wi-Fi Dual Band AC MIMO con antenna esterna dall’evidente qualità costruttiva; è uno dei pochi (come accade anche con i suoi predecessori Minix X8-H plus e il Minix U1) che ti permette di utilizzare tranquillamente PremiumPlay, Infinity, TimVision, SkyGO, Netflix etc.

Vediamo più in dettaglio i tipi di connessione disponivili sul dispositivo:

Connections: Wifi / Ethernet
Card Reade TF card
Video out port Supporta tutti gli standard HD, 4k2k Ultra HD decodifiica
LAN Ethernet 10/100M/1000M LAN
HDMI HDMI 1.4 up to 1920×1080
USB host 2 x USB 2.0 + 1 x USB 3.0
Wi-Fi 2.4G / 5G WiFi, Con Supporto IEEE 802.11a / b / g / n / ac
Informazioni Firmware 64Bit con Kodi 17.0 supportato e preinstallato
 Bluetooth 4.0

 

Purtroppo il grande limite di questo TV Box è rappresentato dalla presenza di una sola porta USB 3.0 che, per un dispositivo di simile fattura, ci si sarebbe aspettato di trovare in maniera più massiccia. Limite che, per fortuna, può essere facilmente aggirato, utilizzando un Hub USB 3.0.

Risulta più che evidente che l’Himedia Q5 Pro supporta, alla pari degli altri Android TV BOX, tutti gli standard video esistenti e, grazie alla possibilità dei continui aggiornamenti di sistema operativo e dei vari addons, abbiamo la certezza che il sistema resterà sempre aggiornato ai nuovi codec.

Hardware a parte, Himedia Q5 Pro è sicuramente un top di gamma anche nella costruzione e nelle finiture. Non è il solito scatolotto cinese. Risulta piacevole al tatto e presenta scritte serigrafate e non adesive.

Anche le possibilità di collegamento sono abbastanza numerose e flessibili, infatti, guardando il box è possibile trovare:

Porte
1 x HDMI
1 x AV
2 x USB 2.0
1 x USB 3.0
1 x DC in Jack
1 x porta SPDIF
1 x RJ45
1 x TF CARD
1 x Porta di alimentazione

Contenuto Confezione

1 x Box Android 7.0
1 adattatore di alimentazione di x
1 x cavo HDMI
1 x telecomando

Non abbiamo riscontrato alcun problema con la riproduzione da parte dei formati video più diffusi, sempre fluidi e senza alcun lag. Addirittura l’Himedia Q5 Pro riproduce il recente formato video VP9 ed anche i filmati in 4K in formato h.265 a 10 bit vengono riprodotti senza alcun problema.

Tornando all’interfaccia proprietaria, come si evince anche dalle immagini che trovate in calce a questo articolo, risulta molto semplice ed intuitiva, troviamo varie piastrelle (in pieno stile windows phone), che permettono all’utente di usufruire del tv box in maniera ottimale.

Il bluetooth integrato di tipo 4.0 invece si è dimostrato efficace in ogni situazione, immediato l’aggancio e il raggio di azione, di telecomando e tastiera. In entrambi i casi il raggio d’azione non supera i 5 metri lineari, ma c’è da dire che difficilmente si supera una tale distanza in un qualsiasi salotto di casa.

Questa piattaforma, grazie al sistema operativo Android, a Kodi, alle varie apps preinstallate e/o scaricabili, ci permette di vedere sulla tv di casa film in streaming, di usufruire di Netflix, IPTV, VVVVID e Youtube. Ci permette di registrare le trasmissioni in formati digitali su hd esterni e molto altro ancora.

Vogliamo concludere questa nostra recensione aprendovi gli occhi, infatti, mai come in questo Andorid TV Box, sono necessarie le periferiche per espanderne potenzialità e prestazioni. Ci prendiamo la libertà di consigliarvi alcuni negozianti Amazon (e già questo è sinonimo di qualità) che vi potranno dare sia il box che due tastiere Bluetooth, mouse e pad compatibili con questo tipo di architettura, senza dover scendere a compromessi. Troverete i link a questi prodotti all’interno di questo articolo.

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”635″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_thumbnails” override_thumbnail_settings=”0″ thumbnail_width=”100″ thumbnail_height=”75″ thumbnail_crop=”1″ images_per_page=”20″ number_of_columns=”0″ ajax_pagination=”0″ show_all_in_lightbox=”0″ use_imagebrowser_effect=”0″ show_slideshow_link=”1″ slideshow_link_text=”[Show as slideshow]” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]