Tenet

La pandemia COVID-19 ha avuto enormi conseguenze per l’infortunio da intrattenimento, con tutti gli occhi puntati su Tenet.


Ci sono state notizie contrastanti sulle speranze di Christopher Nolan per il misterioso film di fantascienza, e la teoria prevalente è che vuole essere quello che aiuta a riportare gli spettatori al cinema dopo mesi di chiusura.

Originariamente previsto per essere rilasciato in questi giorni, Tenet è stato rinviato al 31 luglio, per poi passare al 12 agosto.

Rispetterà quella data di uscita? È difficile da dire, ma con le voci che i cinema spingono le loro date di riapertura programmate a settembre, non sembra buono.

Ora, Vulture ha condiviso un rapporto approfondito in cui spiegano che Nolan e Warner Bros. sono “in concerto” sul fatto che il film venga distribuito in modo sicuro e tempestivo.

Tuttavia, dove differiscono è che lo studio sarebbe aperto all’apertura di Tenet a livello internazionale prima del Nord America, ma Nolan non è d’accordo perché vuole continuare a supportare i cinema americani.

Ovviamente, ciò non aiuta davvero quegli stranieri che ora sono pronti e in grado di aprire, ma non possono perché non hanno nulla di nuovo da proiettare.

Il problema con il rilascio di Tenet a livello internazionale è che gli spoiler sarebbero diffusi online, mentre anche la pirateria è un problema.

“Tra oggi e la fine dell’anno, la perdita del 50% è probabilmente lo scenario migliore”, afferma l’editore di Ankler Richard Rushfield nel rapporto.

“Probabilmente è più simile all’80%. Non c’è modo di aprire un film in qualsiasi momento tra oggi e, diciamo, febbraio, e avere la certezza che il botteghino sarà qualcosa di simile al normale.”

Al momento non disponiamo di altre informazioni in proposito ma, come di consueto, continueremo a seguire molto da vicino la vicenda e, non appena vi saranno altri ed ulteriori sviluppi, non mancheremo di tenervi aggiornati, quindi continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!