10 giorni senza mamma

10 giorni senza mamma è un film di genere commedia del 2019, diretto da Alessandro Genovesi ed interpretato da: Fabio De Luigi, Valentina Lodovini, Angelica Elli, Matteo Castellucci, Bianca Usai, Diana Del Bufalo, Niccolò Senni, Antonio Catania.


Cosa succede se una mamma sempre presente decide di partire per dieci giorni lasciando i tre figli con un papà fino ad allora praticamente assente?

Una sequela di disastrosi ed esilaranti eventi che travolgeranno Carlo (Fabio De Luigi) obbligato a fare il “mammo” a tempo pieno, nel film diretto da Alessandro Genovesi, 10 giorni senza mamma.

Carlo e Giulia (Valentina Lodovini) hanno tre figli: lui è un papà distratto e assorbito dal lavoro, lei è una mamma che si è dedicata alla famiglia rinunciando alla sua carriera. I figli sono Camilla, un’adolescente ribelle di 13 anni in pieno sviluppo ormonale e sentimentale, Tito 10 anni, furbo e sempre pronto a fare scherzi “innocui”, la piccola Bianca di 2 anni che non parla, usa i gesti e si prende ciò che vuole. Giulia, stanca della routine, comunica alla famiglia che sta per partire per dieci giorni di vacanza.

Trovandosi da solo, Carlo si ritrova all’improvviso in un vero e proprio incubo!

Tra cene da preparare, inserimento all’asilo, confidenze imbarazzanti della più grande, giochi sfrenati con gli amici del figlio, liti, disastri sfiorati e appuntamenti saltati al lavoro, Carlo sopravvive a questi dieci interminabili giorni anche grazie al prezioso aiuto di una “Mary Poppins” molto particolare (Diana Del Bufalo).

Sarà servito questo tempo per conoscere meglio i propri figli e riavvicinare la famiglia? Alla fine fare il mammo è poi una cosa così tremenda?

Una cosa importante però è successa: Bianca ha finalmente detto PAPA’!

In questa strampalata commedia famigliare emergono piccoli vizi e virtù del quotidiano che sicuramente faranno sorridere gli occhi dei genitori più navigati. E soprattutto di tutti quei padri costretti nel ruolo di mammo per almeno una volta nella loro vita. Con Fabio De Luigi scopriranno infatti come un ipotetico incubo possa trasformarsi in un regalo prezioso, un dolce momento di conoscenza reciproca. Seppure il prezzo da pagare per questo sia piuttosto alto…

La commedia di Alessandro Genovesi abbatte gli stereotipi mostrandoci una coppia che non è in crisi e con un rapporto alla pari (alleluia) e ci fa riflettere sull’evoluzione della famiglia, nonché sull’oramai accertata intercambiabilità dei ruoli. Via la retorica, convince questo nucleo familiare, composto da una mamma (Lodovini), un papà (De Luigi) e dai tre figli: l’adolescente dark (Angelica Elli), Tito di otto anni con caratteristiche da terrorista (Matteo Castellucci) e la treenne (la bravissima e paffutella Bianca Usai) che non si capisce nulla di cosa dice e che disegna con i pennarelli tutto il corridoio di casa.

Ogni scena e ogni interazione si basa sulla domanda “Come ne uscirà stavolta?” ma la risoluzione è sempre meno divertente. De Luigi non regge un film intero in questo modo, cioè non è in grado di ripetere il suo personaggio e declinare la sua inadeguatezza con sufficiente varietà e ritmo da non annoiare, e il film sembra davvero non vivere di altro (sprazzi di luce entrano quando Niccolò Senni regala perle di recitazione da commedia italiana anni ‘60). C’è un limite a quel che si può subire in una commedia, uno che evita di sconfinare nell’opposizione ai personaggi e 10 Giorni Senza Mamma lo supera quasi subito.

Non tutte le trovate del film si incastrano però a dovere, e a volte si eccede nei toni o nelle trovate di scrittura, rischiando così di perdere di credibilità. Elemento che viene poi in parte a mancare, nonostante la ricerca di realismo da parte del regista, è un maggior coinvolgimento emotivo nei confronti dei personaggi. Per quanto questi riescano a risultare divertenti o ben inseriti nel racconto, grazie anche ad una buona recitazione, sembra mancare un loro maggior approfondimento che potrebbe renderli più umani e maggiormente graditi allo spettatore.