CHiPs

CHiPs è un film di genere azione, commedia del 2017, diretto da Dax Shepard, con Michael Peña e Dax Shepard.


Scritto, diretto e interpretato da Dax Shepard, CHiPs è il remake sguaiato, comico-demenziale della serie tv culto degli anni settanta. Jon Baker (Shepard) e Frank “Ponch” Poncherello (Michael Peña) si arruolano per motivi diversi tra le forze della California Highway Patrol (CHP) di Los Angeles. Il novellino Baker, ex motociclista professionista, dopo una serie di infortuni e la perdita degli sponsor che hanno dato slancio alla sua carriera, sta tentando di lasciarsi alle spalle le spericolate acrobazie su due ruote e trasformare il talento sportivo in una vera professione. Decide così di abbandonare i circuiti sterrati per le strade asfaltate, di inforcare un nuovo modello di motocicletta e rispettare i limiti di velocità. Che questo non riesca a salvare anche il suo matrimonio a pezzi? Il partner che gli viene assegnato, Ponch (che nella serie era interpretato da Erik Estrada) è un agente FBI sotto copertura, infiltrato per verificare la presenza di agenti corrotti e invischiati in una recente rapina multimilionaria. La recluta inesperta e il temprato professionista dovranno sforzarsi di fare squadra, nonostante la loro diversità sia frequente motivo di scontri al sapore di battutine sconce. Ma l’abilità di Baker sulle due ruote e l’esperienza di Ponch in strada potrebbero essere la chiave di una collaborazione altresì vincente.

Diretto e sceneggiato da Dax Shepard, CHiPs racconta le (dis)avventure di Jon Baker e Frank “Ponch” Poncharello, due giovani uomini che sono da poco entrati tra le fila dell’agenzia statale di Pubblica Sicurezza California Highway Patrol (CHP) di Los Angeles per ragioni molto diverse. Baker è un ex motociclista che sta cercando di rimettere insieme i pezzi della sua vita e del suo matrimonio oramai finito con Karen mentre Poncherello è un arrogante agente dell’Fbi di Miami che, sotto copertura, sta indagando su una rapina multimilionaria che potrebbe avere complici tra gli agenti degli stessi CHiPs. Inesperto l’uno e abituato al mestiere da duro l’altro, i due vengono accoppiati e saranno costretti ad appianare le divergenze per raggiungere la massima efficienza.

Che l’adattamento di CHiPs non potesse che essere comico era prevedibile, ma Dax Shepard dirige, sceneggia e interpreta un film completamente fuori misura, che nel suo desiderio di essere “di più” degli altri film sul genere riesce solo ad essere “di meno”. Shepard i tre ruoli li aveva già ricoperti in Hit & Run (anche lì con la moglie Kristen Bell, come qui) e stavolta lo fa per organizzare uno spettacolo grandioso, fatto di inseguimenti, molti stunt in moto (uno dei due poliziotti è un ex motociclista estremo pieno di fratture) ed esplosioni. Sembra il manuale di come si fanno commedie oggi, solo che manca l’humor e a ruota tutto il resto suona stonato. Anche l’uso di Vincent D’Onofrio come grande e grosso cattivo è tra i più grandi sprechi di carisma che si ricordino.

Possiamo capire il senso dell’operazione del telefilm originale che, all’uscita nel 1977, sfruttava l’onda lunga di serie di successo come Sulle strade di San Francisco e Sulle strade della California, e proponeva una variante in cui due bellimbusti scorrazzavano per le highway di Los Angeles, ma stavolta – ecco la novità! – su due ruote invece che su quattro. Ma qual è invece la logica di questo film? Non credo basti l’effetto nostalgia (nostalgia di cosa, esattamente?) a giustificarne l’esistenza. Il supposto target di riferimento dei cinquantenni, infatti, non ha risposto entusiasta al richiamo di CHiPs e negli Stati Uniti gli incassi non hanno coperto nemmeno i costi di produzione.

L’ingenuità mista a candore della serie qui diventa un umorismo a tratti demenziale, avvicinato da alcuni critici americani a un altro recente adattamento, quello di 21 Jump Street. Ci sono anche aspetti di trama diversi: Jon Baker è un ex campione di motocross, mentre Ponch è un agente dell’FBI sotto copertura. CHIPs è stata una serie tv di 139 episodi, andata in onda sulla NBC per sei stagioni, dal 1977 al 1983, da noi giunta nel 1981 e poi riproposta per decenni. Nel 1998 fu anche realizzato un tv movie per ritrovare il cast originale ed è forse quello il VERO film e non questa becera e più che discutibile (ed a tratti disgustosa) operazione commerciale.