Don't Kill It

Don’t Kill It è un film del 2016 diretto da Mike Mendez ed interpretato da Dolph Lundgren, Kristina Klebe, Elissa Dowling, Michael Aaron Milligan, Miles Doleac, Tara Cardinal, Billy Slaughter.


Un antico demone fa la sua comparsa in una cittadina dell’Alaska, lasciando dietro di sé una lunga scia di morte e distruzione.

Le uniche speranze di sopravvivenza risiedono in Jebediah Woodley un cacciatore di creature diaboliche che tempo prima si era ritrovato faccia a faccia con la stessa terribile entità. Con l’aiuto dell’agente FBI Evelyn Pierce e del capo Dunham, Woodley tenta di individuare e distruggere il demone una volta per tutte, prima che sia troppo tardi.

Horror demoniaco che poco condivide con i convenzionali film di possessioni che da L’Esorcista in poi siamo abituati a vedere, almeno quelli che si prendono sul serio. Lungi dagli Insidious, dai Sinister e dai Conjuring di turno, che ci propongono demoni tendenzialmente “monogami”, che si concentrano su un possibile oggetto della possessione e a questo stanno attaccati, anche piuttosto caparbiamente, in questo caso l’entità è decisamente meno “fedele”. In un’apoteosi continua di violenza, tanto concentrata e concatenata da parere quasi la versione splatter di una sofisticata gag slapstick, l’irrequieto spirito malvagio salta da un corpo all’altro ogni volta che viene ucciso (da qui il titolo), trasmettendosi immediatamente all’assassino del suo precedente ospite. Entità ipercinetica e anarchica, emette uno strano barrito e corre da una parte all’altra, ammazzando con ogni mezzo a disposizione (fucili, coltelli, mannaie, mani nude ecc.), chiunque incontri sulla sua strada e, se non incrocia nessuno, parte alla ricerca di altre vittime.

Insomma, humor e sangue: d’altronde cosa ci si può aspettare dal buon vecchio Dolph? Okay, lui è come sempre monoespressione e graniticità, e non c’è un solo secondo in cui sembri quantomeno impegnarsi con il suo eroe sopra le righe semplice semplice, ma al di là di un casting trascurabile Don’t Kill It è addirittura sorprendente, perché a paragone con film della stessa minuscola taglia il nuovo lavoro di Mendez ne esce a testa alta grazie a una meravigliosa, inesauribile sarabanda di frattaglie ed esplosioni di sangue.

Tra teste che esplodono, mutilazioni, accette piantate in piena fronte, decapitazioni e fiumi, davvero fiumi di sangue, non c’è un secondo di respiro nei 79 minuti di film. Per fortuna c’è poca CG, si preferisce una bella dose di effetti vecchia scuola, e non si bada troppo al ritmo o alla struttura: qualche scena dialogata a caso per illudere che ci sia una qualche storia, e poi giù a squartare ignari posseduti a suon di martelli e motoseghe.

C’è sostanza, inventiva e un gran divertimento, come poteva succedere tanti anni fa negli Evil Dead o in Braindead, e sarebbe sbagliato chiedere di più. In fondo meglio un bel circo splatter un po’ scemotto fatto da uno senza ambizioni, che un progetto più malandato per cercare di inserirci a forza anche un qualche tipo di spessore.

Ferino e tragicomico, il posseduto diviene allora una forza incontrollabile, non parla ma emette un grido sordo, da cui si riconosce immediatamente. Altro segno distintivo? Gli occhi completamente neri, in un richiamo a La Casa di Sam Raimi di cui riprende anche il mood, quel black humor al limite dello scabroso che ha reso la trilogia del regista americano un vero e proprio cult, in questo caso però forse ancor più calcatamente machista. Lundgren, eroe giustiziere in stile I mercenari – The Expendables, unisce la sua convenzionale fisicità da primo Punitore, da vera e propria icona action quindi, con uno scambio di battute immediato e divertente, un serie di situazioni grottesche e una buona dose di autoironia piuttosto inedita per lui.

Scheda Tecnica Edizione Blu Ray

Produttore Minerva Pictures
Distributore Cecchi Gori HV
Anno pubblicazione 2017
Area 2 – Europa/Giappone
Codifica PAL
Formato video 2,35:1 Anamorfico 1080p
Formato audio 2.0 Stereo Dolby Digital: Italiano
5.1 DTS HD: Italiano Inglese
Sottotitoli Italiano Italiano NU
Tipo confezione Amaray
Numero dischi 1
Extra Trailer

Scheda Tecnica Edizione DVD

Produttore Minerva Pictures
Distributore Cecchi Gori HV
Anno pubblicazione 2017
Area 2 – Europa/Giappone
Codifica PAL
Formato video 2,35:1 Anamorfico
Formato audio 2.0 Stereo Dolby Digital: Italiano Inglese
5.1 Dolby Digital: Italiano Inglese
Sottotitoli Italiano Italiano NU
Tipo confezione Amaray
Numero dischi 1
Extra Trailer

Scheda Film