Dragon Blade - La battaglia degli imperi

Dragon Blade – La battaglia degli imperi è un film d’azione storico cinese prodotto nel 2015, scritto e diretto da Daniel Lee ed interpretato da Jackie Chan, John Cusack, Adrien Brody, Sharni Vinson, Lin Peng, Kevin Lee, Raiden Integra, Alfred Hsing, Tomer Oz, Temur Mamisashvili, Paul Philip Clark, Si Won Choi, Max Huang, Mika Wang, Yang Xiao, Tin Chiu Hung, Shaofeng Feng.


La storia si svolge nell’anno 48 a.C. Una compagnia di sicurezza in Cina (governata dalla dinastia Han), chiamata Squadra di Protezione della Via della Seta, è incaricata di promuovere la pace impedendo le guerre nel miglior modo possibile. Huo An, un generale della dinastia, riesce con successo ad impedire una battaglia tra Indiani e Unni. Il gruppo ritorna nella loro città natale senza nome, dove la moglie di Huo An lavora come insegnante per orfani. Il governo, però, scopre che qualcuno del gruppo è stato corrotto, e tutti i membri della squadra vengono ai lavori di costruzione di una fortezza in rovina, chiamata Porta delle Oche Selvatiche. Il gruppo, arrivato lì, pagherà i propri omaggi ad un generale cinese caduto, lo stesso che li aveva salvati dalla schiavitù, essendo essi schiavi di discendenza unnica.

Poco dopo, la fortezza viene minacciata da un’armata nemica, che si rivelerà essere una legione romana, in cerca di cibo e acqua, e dopo un duello tra Huo An e il generale nemico Lucius, duello terminato in parità, quest’ultimo promette di non attaccare la fortezza in cambio di ospitalità. L’incredibile capacità ingegneristica dei legionari manda i lavori di costruzione ad una velocità tale da rendere contenti gli abitanti della fortezza, divisi in etnie tra cui Cinesi, Unni, Uiguri e Turchi. Huo An ricambia il favore inviando uomini ad assistere gli inviati diplomatici di Lucius che hanno intenzione di dirigersi verso l’Impero partico. Viene tenuta una celebrazione, e Huo An viene nominato centurione ad honorem (cioè onorario).

Dopo la fascinazione per l’antica Roma del film comico giapponese Thermae Romae, ora è il wuxia cinese a incontrare il peplum, ricorrendo alla presenza di star hollywoodiane e comparse occidentali. Un progetto ambizioso, concepito per un’uscita in sala nel Capodanno lunare cinese, che ha comportato sette anni di lavorazione, complice il deserto del Gobi e le complicazioni che ne derivano per le scene in esterni. La ricostruzione meticolosa dei costumi e delle tecniche militari, senza una prevalenza del digitale, contribuisce alla riuscita generale dell’operazione e a far sorvolare sui suoi principali difetti.

L’impegno profuso sul piano di scenografie e costumi è encomiabile ed è una testimonianza certa della credibilità della Cina come competitor di Hollywood su questo fronte. Talora stride il mix tra la pompa epica – esemplificata da un inno alla gloria di Roma scritto da un compositore di Hong Kong, cantato in latino dove i romani per il resto parlano in inglese – e la necessità di costruire il film su Jackie Chan e sui temi a lui cari: messaggio pacifista benché nel vigore marziale, il valore dell’amicizia, l’astuzia e l’umiltà dell’uomo comune che possono più di interi eserciti.

Riusciti e memorabili i duelli per risolvere le contese, come quello tra Jackie e John Cusack, che si traduce in un confronto di stili avvincente tra la daga romana e lo spadone cinese, così come tra la fisicità e le spallate dello stile occidentale e le mosse figlie del kung fu. Cusack risulta credibile e intenso nei panni del nemico destinato a divenire amico di Chan, dove probabilmente Mel Gibson – originariamente destinato alla parte – avrebbe fallito. Troppo teatrale e caricato invece il malvagio Tiberius di Adrien Brody.

Nonostante le sue ingenuità e i suoi tempi morti, un’opera destinata a essere ricordata come un passaggio importante nell’evoluzione dell’industria cinematografica cinese verso un ruolo da protagonista.

Scheda Tecnica Edizione Blu Ray

Produttore Koch/Minerva Pictures
Distributore Koch Media
Anno pubblicazione 2016
Area 2 – Europa/Giappone
Codifica PAL
Formato video 2,35:1 Anamorfico 1080p
Formato audio 5.1 DTS HD: Italiano
Sottotitoli Italiano
Tipo confezione Amaray
Numero dischi 1
Extra Trailer
Backstage

Scheda Tecnica Edizione DVD

Produttore Koch/Minerva Pictures
Distributore Koch Media
Anno pubblicazione 2016
Area 2 – Europa/Giappone
Codifica PAL
Formato video 2,35:1 Anamorfico
Formato audio 5.1 Dolby Digital: Italiano 5.1 DTS: Italiano
Sottotitoli Italiano
Tipo confezione Amaray
Numero dischi 1
Extra Trailer
Backstage

Scheda Film