L'angelo del male - Brightburn

L’angelo del male – Brightburn (Brightburn) è un film del 2019 diretto da David Yarovesky ed interpretato da: Elizabeth Banks, David Denman, Jackson A. Dunn, Matt Jones, Meredith Hagner, Jennifer Holland, Gregory Alan Williams, Steve Agee, Becky Wahlstrom, Emmie Hunter, Christian Finlayson, Elizabeth Becka, Terence Rosemore, Stephen Blackehart, Mike Dunston.


Corre l’anno 2006; Tori e Kyle Breyer sono una giovane coppia che vive in una fattoria a Brightburn, una cittadina nel Kansas.

I due stanno cercando di avere un figlio, ma non riescono a concepirlo a causa di problemi di infertilità. Una notte, una navicella, con a bordo un neonato, cade dal cielo e si schianta vicino alla loro fattoria. Dopo averlo trovato, la coppia decide di adottarlo chiamandolo Brandon.

Dodici anni dopo, Brandon scopre di avere una forza sovrumana dopo aver sentito delle strane voci nella testa che gli dicevano di dimostrare il suo potere mettendo la mano in una lama da taglio di un tosaerba. Quella stessa notte, Brandon si dirige sonnecchiando verso il fienile, cercando di aprire una botola dove è nascosta l’astronave che lo ha portato sulla Terra. Tori interviene e lo sveglia, e il ragazzo inizia a delirare. A seguito di quest’episodio, Brandon diventa sempre più disobbediente e irrispettoso nei confronti dei suoi genitori. Una mattina Kyle stupito, lo osserva mentre mastica una forchetta, distruggendola.

Tori scopre dei disegni strani e inquietanti sul blocco da disegno di Brandon, e chiede a suo marito di parlare con suo figlio della pubertà e delle ragazze. Nel cuore della notte, Brandon va a casa di una compagna di classe, Caitlyn, e la fissa attraverso una finestra finché lei non se ne accorge. La notte dopo Kyle lo sorprende a fissare le galline della fattoria, e poche ore dopo scopre che i polli sono stati massacrati. Tori crede che sia stato un lupo, mentre Kyle pensa che fosse opera di Brandon. A scuola, gli studenti fanno un esercizio di fiducia; Caitlyn però fa cadere Brandon a terra, e lo accusa di essere un pervertito per averla spiata. Brandon per vendetta le rompe la mano. Durante la notte Tori lo sorprende di nuovo nel fienile, questa volta levitante sulla botola, e lo sente pronunciare “prendi il mondo”.

Brandon fa nuovamente visita a Caitlyn, la quale lo avvisa che sua madre, Erica, le ha proibito di parlargli; Irritato, si dirige al diner della città, dove Erica lavora, e la uccide. La zia psicologa di Brandon, Merilee, prova a dargli dei consigli ma lui si rifiuta di ascoltare e parlare, questo la mette in difficoltà in quanto dovrà spiegare allo sceriffo l’accaduto. Brandon la segue a casa sua e la minaccia se dovesse parlare con le autorità; in seguito si intrufola in casa e suo marito, Noah, lo trova in un armadio, e furioso lo riporta a casa in macchina. Poco dopo Brandon utilizza i suoi poteri per sollevare l’auto e lasciarla cadere uccidendo Noah, che si spacca la mascella.

Tori e Kyle sono in disaccordo se Brandon sia innocente o meno. Scomparso da ore, quando torna a casa dopo l’incidente sono certi che lui stia mentendo. Durante la notte, Kyle ha un incubo riguardo il giorno in cui insieme alla moglie trovò la navicella. La mattina dopo, Tori rivela a Brandon della morte di suo zio in un incidente d’auto, ma Brandon è completamente indifferente. Kyle furioso gli urla contro finché quest’ultimo lo scaglia contro il muro per rabbia.

Kyle trova nella stanza di Brandon i vestiti insanguinati di Noah, e decide cosi di organizzare una battuta di caccia, con l’intento di riappacificarsi. In realtà però Kyle, una volta arrivati nella boscaglia, gli spara alla testa, ma il proiettile rimbalza. Arrabbiato e col cuore spezzato, Brandon lo uccide bruciandogli gli occhi usando la vista laser. Nel mentre, Tori trova altri disegni e scopre tutti gli omicidi che sono successi ad opera di Brandon; spaventata chiama la polizia, mentre Brandon distrugge l’intera casa. Lo sceriffo e la poliziotta vengono uccisi non appena entrano in casa.

Tori cosi si rifugia nel fienile dove si trova la navicella, e afferra un pezzo tagliente. ma prima di tentare di ucciderlo lo assicura che lei gli vuole ancora bene e che sa che c’è del buono in lui; anche Brandon le assicura che lui vuole fare del bene, ma una volta resosi conto del tentativo della madre di eliminarlo, infuriato per essere stato tradito, la solleva in alto tra le nuvole per poi lasciarla precipitare nel vuoto; contemporaneamente un aereo gli passa vicino.

Il giorno dopo, un notiziario locale da la notizia di un aereo che si è schiantato sulla fattoria dei Breyer, e che tutti quelli a bordo sono morti, compresi i coniugi. Brandon viene dato per unico sopravvissuto.

Nella scena dopo i titoli di coda, il notiziario mostra Brandon, soprannominato Brightburn dai media, scatenare il caos distruggendo edifici, incendiando foreste e uccidendo numerose persone; inoltre, un blogger cospirazionista chiamato The Big T, rivela in un video di una creatura mezzo uomo e mezzo pesce che sta affondando numerose navi nel Mar Cinese Meridionale e di una donna soprannaturale che soffoca le persone con una corda e le costringe a dire la verità. Questi esseri soprannaturali, inclusa anche una figura vestita di rosso, sarebbero collegati alla figura di Brightburn. Il video si chiude con il blogger che implora di affrontarli e eliminarli.

Il film è una sorta di romanzo di formazione in cui ciò che si forma è qualcosa di terribile, di totalmente estraneo al concetto di umano. La progressione degli eventi è curata con attenzione e credibilità.

Da un lato la presa di coscienza di Brandon delle proprie super capacità e dall’altro lo sconcerto e le preoccupazioni dei genitori che devono confrontarsi con qualcosa di insospettato e terribile. Anche il legame tra Brandon e la propria natura aliena, rappresentata da ciò che è nascosto nella rimessa, è un aspetto interessante che richiama suggestioni lovecraftiane di indubbio fascino.

L’idea di prendere le classiche origini del più classico dei super eroi e utilizzarle per una revisione radicale della prospettiva è brillante. Anche il fatto che Brandon, quando si rende conto della propria natura, prenda a indossare, all’occorrenza, una sorta di rudimentale costume da super eroe rende bene l’idea del gioco sviluppato dal film sull’identità e sulla vera natura di ciò che un super eroe davvero è o può essere, soprattutto in relazione a chi super eroe invece non è.

A questo proposito, il film evita la facile scorciatoia della vendetta, della rivalsa o del male quale prodotto delle distorsioni della società: Brandon è stato accudito con amore dalla famiglia e l’atteggiamento non sempre amichevole dei compagni di scuola, che peraltro resta su toni molto lievi, è più una reazione al suo comportamento che un motivo per il suo cambiamento di attitudine. In sostanza, il film si rivela una riflessione per certi versi acuta – soprattutto di questi tempi, anche cinematografici – sul superomismo e sulle storture che il concetto stesso può generare. Certo, è una riflessione che resta un po’ in superficie e avrebbe meritato di essere maggiormente approfondita, ma anche così, pur se sbrigativa, resta abbastanza valida.

Il crescendo drammatico, con il passaggio dalla incredulità alla consapevolezza, è convincente e il film genera una consistente tensione. Forse manca il guizzo dell’imprevedibilità, tutto scorre lungo il solco dell’ineluttabilità, ma scorre bene e con buon ritmo.

David Yarovesky dirige con competenza e capacità sfruttando al meglio le occasioni della storia per creare un’atmosfera sinistra che suscita sincera inquietudine. La famiglia Gunn – con Brian e Mark alla sceneggiatura e James (Guardiani della galassia) alla produzione – sembra comunque essere il collante maggiormente creativo dell’operazione. In un cast di buona resa espressiva, emerge in modo evidente l’apporto decisivo dell’interpretazione di Jackson A. Dunn, che dà di Brandon un ritratto realistico e terrificante, da quieto Anticristo di origini sconosciute.

Scheda Tecnica Edizione Blu Ray

ProduttoreSony Pictures
DistributoreUniversal
Anno pubblicazione2019
Area2 – Europa/Giappone
CodificaPAL
Formato video2,40:1 Anamorfico 1080p
Formato audio5.1 Dolby Digital: Inglese NV
5.1 DTS HD: Italiano Inglese
SottotitoliItaliano Inglese Inglese NU
Tipo confezioneAmaray
Numero dischi1
ExtraTrailer

Scheda Tecnica Edizione DVD

ProduttoreSony Pictures
DistributoreUniversal
Anno pubblicazione2019
Area2 – Europa/Giappone
CodificaPAL
Formato video2,40:1 Anamorfico
Formato audio 5.1 Dolby Digital: Italiano Inglese Inglese NV
SottotitoliItaliano Inglese Inglese NU
Tipo confezioneAmaray
Numero dischi1
ExtraTrailer

Scheda Film