Poveri ma ricchissimi

Poveri ma ricchissimi è una commedia del 2017 diretta da Fausto Brizzi e interpretata da: Christian De Sica, Enrico Brignano, Lucia Ocone, Bebo Storti, Lodovica Comello, Anna Mazzamauro, Tess Masazza, Giulio Bartolomei, Massimo Ciavarro, Paolo Rossi, Dario Cassini, Federica Lucaferri.


La famiglia Tucci, tornata povera, sta per dire addio alla tanto amata nonna Nicoletta, la quale è stata colpita da una grave malattia.

Tuttavia, Kevi rivela alla nonna che lui ed il maggiordomo Gustavo hanno inventato la storia della truffa e hanno messo i loro soldi in banca, i quali sono persino lievitati. Così, i Tucci scoprono di essere ancora ricchi e decidono inizialmente di aprire una friggitoria, ma viene in seguito accolta la proposta di Tamara di far diventare Torresecca uno stato indipendente. I Tucci organizzando dunque una “brexit” per uscire dall’Italia e non pagare più le tasse. L’idea funziona e Torresecca esce ufficialmente dall’Italia, con Danilo come Principe e Marcello come Presidente del Consiglio, la quale moglie, ovvero Valentina, è in procinto di avere un bambino. Durante la festa di inaugurazione dell’uscita dall’Italia di Torresecca, Loredana fa la conoscenza di Rudy, un uomo che dimostra sin da subito interessato alla donna. Intanto, Danilo conosce una ragazza che dice di essere sua figlia, ma l’uomo pensa che sia solo uno scherzo.

Il mattino seguente, Valentina presenta a Marcello suo padre Libero, il quale è un ex carcerato e odia i romani. Libero, la sera stessa viene beccato da Marcello al cellulare e quest’ultimo pensa che Libero voglia fare una rapina in casa dei Tucci, i quali hanno deciso di trasferirsi in un castello, così Marcello lo pedina mentre scambia dei soldi con degli uomini ad un bar. Lì, Danilo si incontra con la ragazza che dice di essere sua figlia e Marcello li vede. Una volta che la ragazza se ne va Danilo spiega il tutto a Marcello e prega di non dire niente a Loredana. Marcello consiglia a Danilo di fare il test del DNA per scoprire se quella ragazza è veramente sua figlia. Il giorno stesso, i Tucci decidono di riportare al posto dell’Euro le vecchie Lire e tale operazione sarebbe stata effettuata a 00:00 del nuovo anno.

Verso la fine del film i Tucci si ribellano alla “brexit” ed alle vecchie Lire, che verranno abrogate e che lasceranno nuovamente il posto all’Euro, Torresecca ritorna in Italia e fonda il suo fast-food a base di supplì McTucci.

Poveri ma ricchissimi è il seguito del fortunato Poveri ma ricchi, che era riuscito a “localizzare” nella provincia italiana una commedia francese campione di incassi oltralpe.

Ma come ogni seguito di un’idea non autonomamente generata, il secondo episodio tende a mostrare la corda, anche se in scrittura si sono aggiunte forze nuove (oltre al regista Fausto Brizzi e al suo storico sodale Marco Martani) e, in teoria, più innovative: il duo Fabio Guaglianone e Fabio Resinaro (già autori di Mine) al soggetto e Luca Vecchi dei The Pills alla sceneggiatura. L’ispirazione originale di trasformare la famiglia protagonista in un gruppo di coatti laziali alle prese con l’improvvisa ricchezza si trasforma in questo secondo episodio in qualcosa di molto diverso, allo stesso tempo interessante e deludente: interessante perché, ipotizzando una Brexit ciociara, mette a fuoco alcune delle assurdità della vita pubblica italiana, come l’inutile e costosa presenza dei notai.

Deludente perché Poveri ma ricchissimi non affonda mai il colpo sul populismo e/o sul conservatorismo delle forze politiche italiane, intesi come tendenze storiche del nostro Paese (non necessariamente come caricature pre elettorali), e si muove con eccessiva cautela su un terreno che avrebbe dovuto fornire innumerevoli spunti comici e satirici. Persino l’ipotesi di un ritorno alla lira, così fortemente legata all’attualità, è mal sfruttata a scopo umoristico.

Scheda Tecnica Edizione Blu Ray

Produttore Warner
Distributore Warner Home Video
Anno pubblicazione 2018
Area 2 – Europa/Giappone
Codifica PAL
Formato video 2,35:1 Anamorfico 1080p
Formato audio 5.1 DTS HD: Italiano
Sottotitoli Italiano NU Inglese
Tipo confezione Amaray
Numero dischi 1
Extra Trailer
Backstage
Featurette

Scheda Tecnica Edizione DVD

Produttore Warner
Distributore Warner Home Video
Anno pubblicazione 2018
Area 2 – Europa/Giappone
Codifica PAL
Formato video 2,35:1 Anamorfico
Formato audio 5.1 Dolby Digital: Italiano
Sottotitoli Italiano NU Inglese
Tipo confezione Amaray
Numero dischi 1
Extra Trailer
Backstage
Featurette

Scheda Film