The East è un film del 2013 scritto e diretto da Zal Batmanglij, con protagonista Brit Marling, anche sceneggiatrice e produttrice della pellicola, oltre a lei completano il cast Ellen Page, Alexander Skarsgård, Julia Ormond, Patricia Clarkson, Shiloh Fernandez, Toby Kebbell, Aldis Hodge, Billy Magnussen, Han Soto, Wilbur Fitzgerald, Danielle Hartnett, Patricia French, Billy Slaughter, Pamela Roylance, Ava Bogle, Anthony Michael Frederick, Brian Oerly, Carl Bailey.

The East è un gruppo di anarchici che colpiscono dirigenti e personalità di grandi corporazioni e multinazionali che inquinano l’ambiente o commettono gravi danni per la salute delle persone con i loro prodotti. Lo fanno facendo loro ingerire, in un modo o nell’altro, gli stessi prodotti nocivi che mettono in commercio. Nessuno sa chi siano i componenti: Sharon, a capo di una società di intelligente privata, sta cercando la persona più adatta affinché possa rintracciare il gruppo ed iniziare a carpirne i segreti, prevedendo le loro mosse.

La donna sceglie così Sarah Moss, un’agente sotto copertura con un passato nell’FBI, dotata di esperienza e intelligenza. A Sarah viene affidata la missione di infiltrarsi tra i ranghi dell’organizzazione terroristica al fine di proteggere i clienti di Sharon. Una volta che la ragazza comincia a vivere come parte del collettivo anarchico, scopre però che la lealtà verso i suoi datori di lavoro non è più così solida come quando ha accettato la missione sotto copertura…

Presentato in anteprima al Sundance Film Festival 2013, The East è un thriller spionistico avvincente, che non ha paura di assumersi qualche rischio. Scritto a quattro mani dal regista Zal Batmanglij e dall’attrice protagonista Brit Marling, questo lungometraggio nasce da un’esperienza reale condotta dai due autori, che nel 2009 hanno vissuto per due mesi all’interno di una comunità dedita al freeganismo, stile di vita anticonsumistico basato sulla condivisione e sul recupero degli scarti, come il cibo in scadenza dai supermercati. In una società in piena tempesta economica, l’esplorazione cinematografica delle pratiche di “decrescita felice” è già di per sé interessante ed è chiaro quanto i due autori guardino con occhi benevoli a quel mondo di cui hanno fatto esperienza. Tanto più che i misfatti di cui si macchiano le industrie farmaceutiche nel film si ispirano in parte a casi reali di effetti collaterali provocati da alcune medicine.

Parlare di eco-terrorismo, e di terrorismo in generale, non è mai semplice e Batmanglij ha il merito di farlo senza ricorrere a eccessive banalizzazioni e senza suggerire la violenza come unica risposta possibile alle azioni di chi osserva solo la legge del dio denaro. Il regista tratta questi temi usando la macchina da presa nel rispetto dei canoni del genere thriller, senza mai dimenticare il ritmo, la tensione e il coinvolgimento emotivo dello spettatore, che derivano non soltanto dalle difficili scelte e situazioni che il collettivo si trova ad affrontare, ma anche dai dilemmi che pian piano si insinuano nella mente e nel cuore della protagonista, scalfendo il suo mondo, apparentemente perfetto, di incrollabili certezze. Proprio qui sta il secondo motivo di interesse del film, nelle implicazioni morali e nelle complicate assunzioni di responsabilità che la lotta – armata, anche se non in maniera convenzionale – comporta. E, nello scontro tra le ragioni dell’etica politica idealistica e quelle degli affetti personali, il film produce i suoi climax emotivi. Dilemmi già esplorati tante volte al cinema, ma qui mostrati con intelligenza e misura e resi credibili da un cast, tra cui Ellen Page e Alexander Skarsgård, che dà un’ottima prova d’insieme.

Proprio in questi giorni la FOX propone, per il pubblico italiano, l’edizione home video della pellicola costituita da un DVD con traccia video in 16:96 e traccia audio in Dolby Digital 5.1 e sottotitoli in italiano. Purtroppo l’edizione in questione risulta essere del tutto priva di contenuti extra ed inserti speciali di particolare e rilevante importanza. Nel momento in cui scriviamo non è ancora disponibile, né sappiamo dirvi quando lo sarà, un’edizione Blu Ray della pellicola.