Fred Sanford, vedovo, e suo figlio Lamont sono due robivecchi che vivono in quartiere degradato di Los Angeles. Entrambi sono gelosi delle loro abitudini, per il primo fatta di pochi amici e del televisore, ma Lamont ha anche delle ambizioni che non riesce a soddisfare per non lasciare il padre, con cui gli scontri sono continui. La serie Secondo enorme successo del produttore Norman Lear, dopo All in the Family che aveva debuttato giusto un anno prima, e con cui condivideva l’essere sviluppata da una serie inglese (in questo caso Steptoe and Son, trasmessa dalla BBC dal 1962 al 1974).

La struttura è semplice e si basa, come spesso, sul contrasto tra due persone, in questo caso il trentaquattrenne Lamont e suo padre Fred. Fred è vedovo e sembra vivere serenamente con il poco che gli deriva dalla sua attività di robivecchi. Lamont, invece, avrebbe ambizioni più alte, costantemente frustrate dal padre e dall’impossibilità di lasciarlo solo. Le liti tra loro si concludono sempre con il più vecchio che, simulando un attacco di cuore, si rivolge alla moglie Elizabeth, morta anni prima, comunicandole platealmente un imminente ricongiungimento. Grazie alla scrittura brillante e ai due interpreti principali, la serie è un immediato successo che si manterrà praticamente costante per tutta la sua durata.

I personaggi di contorno sono Donna, compagna di Fred che però, malgrado le promesse, non sposerà mai, la esplicita zia Esther, con cui le liti non mancano, Janet la fidanzata di Lamont che farà la sua comparsa nel corso dell’ultima stagione. La serie si conclude alla sua sesta stagione quando Redd Foxx firma un contratto per un varietà televisivo e Demond Wilson, insoddisfatto per la sua remunerazione, non firma il contratto che gli permetterebbe di proseguire nella serie come protagonista assoluto. La NBC tenta di avviare la serie The Sanford Arms (dal nome della pensione di zia Esther), con la presenza costante del cast di contorno della serie originale ma il mancato seguito da parte del pubblico ne decreterà la fine in meno di un mese dal debutto. Un altro tentativo di capitalizzare il successo di Sanford and Son è costituito da Grady, sitcom che si basava sulle avventure dell’amico di Fred Sanford Grady Wilson, ma anche questa durò poco: meno di tre mesi.

Del cast originale della sitcom sono a tutt’oggi viventi solo due attori, Demond Wilson (Lamont) e Gregory Sierra (Julio), che tra l’altro è l’unico a continuare la professione di attore, in quanto Wilson è divenuto ministro di una chiesa cristiana negli USA. Redd Foxx è mancato da ormai 18 anni, nel 1991, e Withman Mayo nel 2001. Don Bexley ci ha lasciati nel 1997, LaWanda Page nel 2002. Di altri si sono perse le tracce, come ad esempio Nathaniel Taylor. Curiosità * Il nome di Grady Wilson fu ispirato dal vero nome di Lamont, Grady Demond Wilson. * Il jingle della sigla è menzionato nella serie televisiva Scrubs-Medici ai primi ferri (serie 1, puntata 8).