Superman

Nonostante Henry Cavill come Superman sia la star del film che ha lanciato un intero universo cinematografico, uno che ha sette ulteriori puntate in uscita entro la fine del 2022, non c’è ancora traccia di un sequel di Man of Steel all’orizzonte.


Il Superman di Henry Cavill sembra essere diventato l’uomo dimenticato del franchise dopo aver guidato la prima uscita del DCEU, prima di interpretare il secondo violino di Batman nella sua prossima apparizione e poi avere il suo ruolo ridotto a un cameo esteso in Justice League.

Con Warner Bros. intenzionata a proseguire con una nuova direzione creativa negli anni post Snyder, ci sono state molte speculazioni sul futuro di Cavill come Big Blue Boy Scout.

Mentre la star di The Witcher insiste sul fatto che il suo tempo nel costume non è ancora finito, ci sono state anche innumerevoli voci su Superman che ha seguito il ruolo di Batman di Ben Affleck e che è stato rilanciato e riavviato.

Tuttavia, ora abbiamo sentito dalle nostre fonti – gli stessi che ci hanno detto che gli spettacoli Dark Lantern e Justice League Dark stanno arrivando su HBO Max, notizie entrambe corrette – che lo studio è diffidente nei confronti del grande contraccolpo dei fan che dovrebbero affrontare se Cavill venisse scaricato come Kal-El, e ora sta considerando di renderlo di nuovo una parte di rilievo del DCEU.

Soprattutto dal momento che l’attore ha anche accettato di prendere meno soldi per un suo eventuale ritorno.

Dopo aver affrontato molte critiche in quei primi giorni, il franchise sembra finalmente essersi affermato come una valida alternativa all’MCU, e l’ultima cosa che vogliono è tornare ai tempi di Batman V Superman, Suicide Squad e Justice League dove i fan erano in uno stato di costante delusione.

Chiaramente, WB non vuole affrontare il tipo di contraccolpo estremamente negativo che, senza dubbio, ci sarebbe se annunciassero che il tempo di Cavill sotto il mantello è ufficialmente finito, e ora stanno pensando di riportarlo indietro.

Ancora una volta, ci è stato detto che al momento è solo “considerato” e non è stato ancora deciso nulla, ma sarebbe giusto dire che l’attore 37enne non ha mai avuto la possibilità di mostrare cosa può fare come Superman oltre a guardare la parte, e ci sono ancora molte storie da raccontare in sequel da solista o apparizioni in altri progetti DCEU che gli darebbero ampie opportunità di ristabilire l’Uomo d’acciaio come uno dei nomi del franchise.

Al momento non disponiamo di altre informazioni in proposito ma, come di consueto, continueremo a seguire molto da vicino la vicenda e, non appena vi saranno altri ed ulteriori sviluppi, non mancheremo di tenervi aggiornati, quindi continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!